Lunedì 06 Febbraio 2023

Cronaca

Il Soccorso Alpino recupera 4 romani rimasti bloccati nella notte sulle creste del Monte Infornace

14/07/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Il Soccorso Alpino recupera 4 romani rimasti bloccati nella notte sulle creste del Monte Infornace

Lungo e complesso l'intervento delle squadre di terra di L’Aquila del Soccorso Alpino e Speleologico e del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza per soccorrere i 4 trentenni.

Quattro escursionisti romani, due ragazzi e due ragazzi tutti sui 30 anni, ieri notte sono stati soccorsi sul Monte Infornace e sono stati riportati a valle, dopo un lungo e complesso intervento delle squadre di terra di L’Aquila del Soccorso Alpino e Speleologico e del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

I quattro escursionisti erano partiti alle 8.30 di ieri mattina dal Monte Aquila diretti al Monte Camicia, lungo la via che passa per Monte Infornace. Si tratta tuttavia di un percorso piuttosto lungo e impegnativo, che passa per la via del Centenario e via Fonte Vetica. Ma quando i quattro ragazzi sono arrivati sul Monte Infornace, proprio in prossimità delle creste, sono rimasti bloccati a causa del sopraggiungere della sera.

I quattro escursionisti stanchi e infreddoliti, con il buio non sono riusciti a proseguire lungo il loro percorso, piuttosto pericoloso, soprattutto in quel tratto e hanno allertato il 118. È subito scattato il protocollo dei soccorsi in montagna e sono state attivate le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese. Sono partite alla volta del Monte Infornace due unità: una squadra di terra di L’Aquila del Soccorso Alpino e una della Gdf. I soccorritori hanno raggiunto a piedi Monte Infornace lungo via Cieri e sulle creste hanno recuperato i quattro escursionisti e li hanno riportati alle loro vetture, parcheggiate a valle.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Doria è stata evacuata e spente le fiamme. L'intervento è durato dalle 23 di 1 febbraio 2023 fino alle 5 di 2 febbraio 2023 e non vi sono state feriti."

Sono stati perseguiti gli obiettivi primari assegnati dal Ministero dell’Interno alla Specialità della Polizia di Stato.

Grazie alla sottoscrizione di questo accordo, i Finanzieri avranno la possibilità di accedere rapidamente a dati e notizie al fine di individuare le eventuali contraddizioni con quanto dichiarato attraverso l’ISEE, la DSU e l’effettivo tenore di vita.

I Finanzieri della Tenenza di Nereto, nell’azione a contrasto del gioco illegale, hanno sottoposto a sequestro amministrativo n. 3 apparecchi da intrattenimento.