Mercoledì 06 Luglio 2022

Sport

Pescara, presentata la 38esima edizione di Vivicittà

31/03/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Pescara, presentata  la 38esima edizione di Vivicittà

Attesi nel capoluogo Adriatico circa 1500 atleti

Un’edizione, la numero 38 del Vivicittà di Pescara, dedicata al tema della pace e dell’unione tra i popoli. La manifestazione podistica, che rappresenta un appuntamento classico da non restringere certamente al solo contesto sportivo, si terrà domenica prossima 3 aprile 2022 sulle tre distanze di 10 km, con una passeggiata Viviwalk di 5 km e con gare riservate ai bambini da 0 a 15 anni.

L’evento, che interpreta consolidati riflessi sociali e culturali, è stato presentato questa mattina nella Sala consiliare di Palazzo di città alla presenza del sindaco Carlo Masci, del presidente regionale della Uisp, Umberto Capozucco, dell’assessore comunale allo Sport Patrizia Martelli, del presidente della Commissione comunale allo Sport, Adamo Scurti, del presidente regionale del Coni, Enzo Imbastaro, di Marco Lombardo, presidente della Lilt che è associazione partner di Vivicittà, e del direttore tecnico Alberico Di Cecco (A.S.D. Vini Fantini Pescara).

La parte agonistica aprirà il sipario dalle ore 8.30 di domenica in piazza della Rinascita, con il ritrovo delle giurie e dei concorrenti (il sabato pomeriggio in piazza della Rinascita potranno essere ritirate pettorine ed eventualmente iscriversi in extremis), alle 9.30 partiranno le gare giovanili, un’ora dopo sarà la volta della gara competitiva sui 10 chilometri e della Revolution Walk, una passeggiata di 5 chilometri al ritmo di musica. Saranno protagonisti anche gli sportivi del Pattinaggio fitness, e soprattutto, ed è notizia dell’ultima ora, la nazionale di Ciclismo dell’Ucraina che si schiererà alla partenza dinanzi ai podisti per percorrere almeno un giro del percorso disegnato su Via Nicola Fabrizi (all’altezza di Piazza della Rinascita), Viale Muzii, Viale Regina Margherita per poi tornare in piazza della Rinascita.

L’arrivo è previsto per le 11:45, dopo aver percorso due giri. "Il Vivicittà - ha detto il sindaco Carlo Masci – è in simbiosi con Pescara, che è un luogo che si apre a tutti e dove vi è una grande passione per la pratica sportiva come strumento per migliorare la propria salute e per vivere all’aria aperta. E’ proprio il caso di dire che domenica Pescara sarà ancora più bella ed è chiaro che dovremo accogliere nel modo migliore i 1500 atleti che parteciperanno. Quest’anno il tema è quello della pace e quindi dovremo tutti insieme sostenere lo sport come veicolo di pace".

Alberico De Cecco, podista che ha segnato pagine molto importanti di questa disciplina e che ora svolge il ruolo di referente della Uisp nazionale per la maratona e le ultra-maratone, è il direttore tecnico di Vivicittà:  "Domenica sono certo vivremo un vero trionfo dello sport perché, se è vero che stiamo uscendo dalla pandemia, dobbiamo tutti insieme sperare che questa guerra cui stiamo purtroppo assistendo possa restare molto presto solo un ricordo. Un’opportunità, la presenza della Nazionale ucraina di ciclismo, per la quale dobbiamo ringraziare l’organizzazione del Giro d’Italia".

Domenica pomeriggio è infatti in programma una manifestazione ricollegabile alla corsa rosa che, com’è noto, a maggio sarà a Pescara come sede di partenza di tappa; sarà infatti esposto il trofeo del Giro.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara carlo masci

Potrebbero interessarti

Dopo due anni di pausa per il Covid, in contrada Paglieroni, si è tornato a rievocare il tradizionale gioco povero delle campagne abruzzesi

Ilenia, atleta dell’Apnea Team Abruzzo, nelle acque antistanti il Comune di Scarlino (GR) ha stabilito il nuovo record del mondo di specialità organizzato da Fipsas

La passione per la corsa sulla due ruote lo porta a competere nelle più importanti gare d’Italia dove si distingue per la sue capacità, ma con le sue vittorie non si è montato mai la testa anzi, Gedeone, dall’alto dei suoi 8 anni, vuole soprattutto divertirsi e restare prima di tutto un campione di umiltà

Valentina Padula, Katy Agnelli e Erika Giunio, con un secco tre a zero, si sono imposte sulle rivali, degli altri tre circoli finalisti, del Campionato italiano a squadre di tennis “Lady 45”.