Sabato 27 Novembre 2021

Ecologia e Ambiente

Ecolan spa, l'Anac attesta la legittimità della società in house che gestisce la raccolta dei rifiuti per 71 comuni

14/10/2021 - Redazione AbruzzoinVideo

Il Comune di Fossacesia capofila nel confronto tecnico giuridico con l'Autorità nazionale Anticorruzione.

La  società pubblica Ecolan Spa, che si occupa della gestione della raccolta differenziata dei rifiuti per 71 comuni della provincia di Chieti, è stata ufficialmente iscritta nell'elenco delle società dell'Anac, l'Autorità Nazionale Anticorruzione. È stato annunciato stamane nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Fossacesia, comune capofila nel confronto tecnico giuridico con l'autorità, di un  complesso iter amministrativo previsto al comma 1 dell’art. 192 del Codice dei Contratti Pubblico.

"Abbiamo condiviso con il presidente Massimo Ranieri, i dirigenti della EcoLan e i sindaci soci, ogni passaggio per arrivare a questo importantissimo riconoscimento e all’iscrizione della società pubblica nell’elenco delle società in house, che vuol dire operare nella piena legittimazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione per gli affidamenti che ciascuno dei 71 comuni soci ha o vorrà operare in favore della ECOLAN”. Infatti la norma prevede, nel caso in cui il controllo su un organismo in house sia esercitato congiuntamente da più Enti, come nel caso della ECOLAN, che sia presentata una sola domanda riferita a tutti i soggetti interessati all’iscrizione, che, nel caso di specie, è quella appunto". Continua il sindaco di Fossacesia.

“Oggi la EcoLan è una realtà importante nel panorama italiano tra le aziende che curano il sistema integrato di gestione dei rifiuti urbani e ha davanti a sé da portare a termine significativi progetti per migliorare l’ambiente – conclude Di Giuseppantonio – e siamo ampiamente soddisfatti per il risultato ottenuto. Ringrazio l’Anac per il controllo attento, preciso e puntuale operato e per tutte le azioni di verifica che attua quotidianamente sui procedimenti al fine di garantire la trasparenza degli Enti e delle Società Pubbliche e di contrastare la corruzione.” L' Anac aveva eccepito l'iscrizione di alcune amministrazioni comunali perchè riteneva che la Ecolan non avesse i requisiti dell' in house. 

 "La Ecolan appartiene a tutti i 71 comuni che sono diventati soci, di qui la scelta della convocazione di questa conferenza stampa fuori dalla sede di Lanciano. - ha esordito il presidente Massimo Ranieri - Finalmente l'Anac ci ha iscritto nell'elenco delle società che hanno gli affidamenti diretti da parte dei comuni soci, un' iscrizione partita nel 2019, poi ci sono stati dei ricorsi sugli affidamenti da parte dei privati, anche nei confronti del comune di Fossacesia dove l'assegnazione è stata impugnata dall'Autorità della Concorrenza che riteneva illegittimo l'affidamento diretto." Ha detto Ranieri - Ottenere il bollino della società in house attesta definitivamente che Ecolan è una  società pubblica a tutti gli effetti. 

il presidente Ranieri ha poi parlato dei risultati del Customer Satisfaction, il sistema attraverso il quale le aziende che gestiscono servizi pubblici svolgono un'attività di ascolto, attraverso sondaggi e ricerche per conoscere il livello di gradimento dei servizi da parte degli utenti che ne usufruiscono.  "Mentre negli anni precedenti realizzavano questo "sondaggio" spontaneamente adesso è diventato un adempimento da parte della Arera, l'Autorità che regola le tariffe dell'energia del gas ed ora anche dei rifiuti, che impone alle società di verificare la soddisfazione dei clienti, - ha detto Ranieri - quest'anno abbiamo anticipato l'indagine per testare il risultato delle nostre performance nel periodo estivo, quello piu difficile e carico di lavoro per la nostra società, e una parte delle interviste, attività che abbiamo affidato ad una società che opera a livello nazionale, interviste che hanno  riguardato circa 1100 utenti sul nostro territorio, di cui  200 turisti ospiti nei comuni soci. È emersa una soddisfazione elevatissima con un 97,8% e punte del 100% sul sito web, il 98,5 nella raccolta porta a porta, mentre sui centri di raccolta abbiamo registrato il 99,5%" ha sottolineato Ranieri.

"Insomma dati che ci danno soddifazione ma che ci hanno anche permesso di capire anche quelle che erano le criticità emerse e segnalate da parte dell'utenza. Valori più  bassi nell'indagine emergono sulla situazione del decoro e della pulizia dei cassonetti, anche se abbiamo performance sempre alte ma è un imput fornito dagli utenti che ci spinge a migliorare il servizio." Ranieri sottolinea inoltre l'importanza della percentuale del 100%  di soddisfazione raggiunta nelle utenze commerciali su orari di raccolta e soddisfazione globale  "Un motivo di orgoglio ma anche di responsabilità e di sfida perchè sarà importante riuscire a mantenere queste percentuali così elevate".- continua Ranieri. 

Il presidente Ranieri nel corso della conferenza stampa ha anche parlato delle nuove iniziative in cantiere spiegando che la società in house parteciperà a più linee di finanziamento relative al Pnrr per riuscire, attraverso progetti importanti, ad intercettare i fondi messi a disposizione dal Piano, come la linea relativa alla meccanizzazzione della rete di raccolta di rifiuti e la linea di finanziamento di 450milioni di ammodernamento ed ampliamento di nuovi impianti di trattamento del ciclo di rifiuti. "Partecipiamo con progetti che sono già in parte cantierabili - ha detto Ranieri" che ha anche annunciato che dopo la posa della prima pietra il 25 settembre scorso per la realizzazione del nuovo impianto di compostaggio lunedì scorso è avvenuta la consegna dei lavori alla ditta aggiudicatrice, che sono stati avviati partendo dalla sistemazione del ponte che attraversa il torrente per proseguire con la rimozione del residuo di cava che andrà spalmato sull'intero sito di 13 ettari.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Fossacesia Ecolan

Potrebbero interessarti

Lo ha comunicato con un articolo Il Sole 24 Ore, il quotidiano economico finanziario, che ha pubblicato i dati di una studio condotto da esperti di economia ed energia.

Sergio", invece, è il pino adottato dai bambini della scuola dell'infanzia in occasione della "Festa dell'albero" e che verrà addobbato in occasione delle festività natalizie

Saranno messe a dimora piccole piante provenienti dal Centro Nazionale Carabinieri per la Biodiversità Forestale di Pieve S. Stefano (AR), un' attività di sensibilizzazione e divulgazione naturalistica con i bambini di scuole primarie e secondarie.

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale "Dopo circa 20 anni di attesa finalmente si porrà definitivamente fine a una emergenza ambientale non più sostenibile dal nostro territorio".