Marted 16 Luglio 2024

Ecologia e Ambiente

Ecolan Spa al vertice del Dossier di Legambiente "Comuni Ricicloni 2024"

08/07/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Ecolan Spa al vertice del Dossier di Legambiente "Comuni Ricicloni 2024"

La società in house guidata dal presidente Massimo Ranieri ha dimostrato un'impeccabile capacità di riduzione dei rifiuti indifferenziati attraverso efficaci sistemi di raccolta differenziata.

Legambiente ha pubblicato nei giorni scorsi i risultati del dossier "Comuni Ricicloni 2024", che celebra le migliori pratiche nella gestione dei rifiuti urbani in Italia. Quest'anno, il rapporto mostra un aumento dell'11% dei comuni "Rifiuti Free", che ora sono 698. Di questi, i comuni con meno di 5.000 abitanti rappresentano la maggioranza, con 450 comuni virtuosi.

La Ecolan S.p.A., società per azioni a totale capitale pubblico costituita da 67 comuni soci (equivalenti a 75 comuni) che soddisfa le esigenze legate alla gestione integrale dei rifiuti, ovvero raccolta, trasporto, recupero riciclo e smaltimento dei rifiuti urbani di una popolazione di circa 220.000 abitanti residenti nel vasto territorio Frentano, Sangro Aventino, Ortonese,  ha ottenuto risultati straordinari, distinguendosi nella gestione dei rifiuti urbani. I comuni che usufruiscono dei servizi di Ecolan, tra cui Borrello (sotto i 5.000 abitanti) e San Vito Chietino (sopra i 15.000 abitanti), hanno raggiunto performance eccezionali, contribuendo in modo significativo al successo complessivo del progetto "Comuni Ricicloni".

Un altro esempio di eccellenza è l'Unione dei Comuni del Sinello, composta da nove comuni gestiti da Ecolan, riconosciuti tra i migliori a livello nazionale. Questi comuni, Carpineto Sinello, Carunchio, Dogliola, San Giovanni Lipioni, Tufillo, Guilmi, Palmoli, Montazzoli e Torrebruna hanno implementato con successo sistemi di raccolta differenziata, riducendo notevolmente i rifiuti indifferenziati avviati a smaltimento.

Ecolan Spa, guidata dal presidente Massimo Ranieri, si è inoltre distinta nella gestione dei rifiuti nei consorzi e nelle società sopra i 100.000 abitanti, posizionandosi al primo posto nel Centro-Sud Italia. Questo risultato sottolinea l'efficacia delle strategie di Ecolan nella promozione della raccolta differenziata e dell'economia circolare.

"Siamo estremamente orgogliosi dei risultati raggiunti dai nostri comuni nel dossier 'Comuni Ricicloni 2024', ha detto il presidente Ranieri, questo successo è frutto di un impegno costante e di una collaborazione efficace con le amministrazioni locali. Continueremo a lavorare per migliorare ulteriormente la gestione dei rifiuti e promuovere pratiche sostenibili in tutta Italia."

I dati del dossier "Comuni Ricicloni 2024" e i risultati ottenuti dai comuni gestiti da Ecolan dimostrano l'importanza di politiche virtuose nella raccolta e nel riciclo dei rifiuti urbani. La crescita dei comuni "Rifiuti Free" e le esperienze di successo come quelle di Ecolan rappresentano modelli da seguire per sviluppare strategie sostenibili a livello nazionale, con un focus particolare sulle grandi città dove tali sistemi devono ancora essere pienamente adottati.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

“L’Udc abruzzese sostiene gli operatori del settore pesca soprattutto della piccola pesca, che rappresentano l’80 per cento della flotta abruzzese, e le vongolare, che da settimane sono alle prese con il fenomeno della mucillagine, che sta interessando il litorale adriatico, dal Friuli-Venezia Giulia alla Puglia, provocando danni economici a chi vive di queste attività”.

Gli osservatori della Stazione Ornitologica Abruzzese per il terzo anno organizzano il monitoraggio della specie e ne attestano la presenza in periodo riproduttivo con foto e video

L'assessore Tonia Paolucci: "La principale novità è l’applicazione della tariffa puntuale sui rifiuti, che dal 2025 permetterà di introdurre riduzioni in bolletta per quelle famiglie che effettueranno meglio la raccolta differenziata, sulla base del principio chi meno inquina, meno paga”.

Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, con delega all'Ambiente e all'Urbanistica, Nicola Campitelli annuncia i 12 interventi, dalla Bike To Cost verso l'interno per valorizzare i territori