Lunedì 15 Luglio 2024

Ecologia e Ambiente

Lanciano: affidamento ad Ecolan fino al 2034, svolta nella gestione dei rifiuti e dell'igiene urbana

04/07/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano: affidamento ad Ecolan fino al 2034, svolta nella gestione dei rifiuti e dell'igiene urbana

L'assessore Tonia Paolucci: "La principale novità è l’applicazione della tariffa puntuale sui rifiuti, che dal 2025 permetterà di introdurre riduzioni in bolletta per quelle famiglie che effettueranno meglio la raccolta differenziata, sulla base del principio chi meno inquina, meno paga”.

Un investimento complessivo di circa 55 milioni di euro nei prossimi 10 anni, per rivoluzionare completamente i servizi di raccolta rifiuti e igiene urbana a Lanciano.

Il progetto complessivo, che prevede l’affidamento in house alla Ecolan fino al 2034, è stato approvato dal consiglio comunale, al termine di un articolato confronto tecnico e finanziario curato dall’assessore alla transizione ecologica Tonia Paolucci.

“Era indispensabile – spiega la Paolucci – rimodulare il precedente accordo con la società (della quale il Comune di Lanciano detiene circa il 22 per cento delle quote), sulla base delle nuove esigenze e delle modifiche normative degli ultimi anni, che non rendevano più quell’intesa rispondente alle mutate necessità della nostra città. Di qui un tavolo tecnico con la Ecolan, avviato già nel 2022 e che oggi entra nella fase pienamente operativa. La principale novità è senza dubbio l’applicazione della tariffa puntuale sui rifiuti, che dal 2025 permetterà di introdurre riduzioni in bolletta per quelle famiglie che effettueranno meglio la raccolta differenziata, sulla base del principio chi meno inquina, meno paga”.

L’applicazione della tariffa puntuale (che inciderà sulla parte variabile della tariffa) è stata già sperimentata, nell’ultimo anno, in un complesso residenziale di 6 palazzine in via Spataro. I risultati sono stati soddisfacenti e hanno costituito la base del protocollo che sarà gradualmente applicato a tutte le utenze cittadine.

“Ma abbiamo rivisto – continua l’assessore – anche l’organizzazione dei servizi di lavaggio strade, che verranno intensificati a partire dalle principali arterie di accesso alla città, come via del Mare, via per Fossacesia e viale Cappuccini. Nei passaggi settimanali sono state inoltre inserite le zone finora non ricomprese ed abbiamo previsto una ulteriore novità: l’istituzione dello spazzino di quartiere, che vigilerà sullo stato dei luoghi e contribuirà a mantenere pulizia e decoro”.

Il Comune di Lanciano ha già centrato in anticipo l’obiettivo dell’80 per cento di raccolta differenziata dei rifiuti, ma l’amministrazione ha comunque deciso di intensificare l’impegno su questo fronte.

“Il protocollo elaborato con Ecolan – sottolinea Tonia Paolucci – è la dimostrazione delle alte competenze presenti sia negli uffici del Comune che in quelli della società. Come assessore non posso non ringraziare tutti coloro che hanno collaborato a questo progetto, che rappresenta il migliore esempio di un’azione amministrativa di visione, perché sono davvero convinta che chi è chiamato ad amministrare una città abbia il dovere di osare e di porsi obiettivi sfidanti che non possono limitarsi solo all’ordinario”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

“L’Udc abruzzese sostiene gli operatori del settore pesca soprattutto della piccola pesca, che rappresentano l’80 per cento della flotta abruzzese, e le vongolare, che da settimane sono alle prese con il fenomeno della mucillagine, che sta interessando il litorale adriatico, dal Friuli-Venezia Giulia alla Puglia, provocando danni economici a chi vive di queste attività”.

Gli osservatori della Stazione Ornitologica Abruzzese per il terzo anno organizzano il monitoraggio della specie e ne attestano la presenza in periodo riproduttivo con foto e video

La società in house guidata dal presidente Massimo Ranieri ha dimostrato un'impeccabile capacità di riduzione dei rifiuti indifferenziati attraverso efficaci sistemi di raccolta differenziata.

Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, con delega all'Ambiente e all'Urbanistica, Nicola Campitelli annuncia i 12 interventi, dalla Bike To Cost verso l'interno per valorizzare i territori