Giovedì 29 Febbraio 2024

Ecologia e Ambiente

All'Eco Parco Ecolan di Lanciano l'iniziativa Urban Nature del WWF per riscoprire la natura in città

01/10/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
All'Eco Parco Ecolan di Lanciano l'iniziativa Urban Nature del WWF per riscoprire la natura in città

Il WWF Zona Frentana e Costa Teatina ripropone a Lanciano, per il quarto anno, l'iniziativa che è dedicata in particolare ai ragazzi e ai bambini, accompagnati dalle famiglie.

Si terrà Domenica prossima, 4 ottobre,  all' Eco Parco realizzato dalla Ecolan e da poco inaugurato nel quartiere Santa Rita di Lancian, la campagna Urban Nature del WWF. L'iniziativa nasce per rinnovare il modo di pensare gli spazi urbani, dando più valore alla natura e promuovendo azioni virtuose da parte di amministratori, comunità, cittadini, imprese, università e scuole per proteggere e incrementarne la biodiversità. "Le nostre città sono ricche di fauna e vegetazione, a volte nascoste, che hanno numerosissime proprietà: rigenerano l’aria che respiriamo, catturano le sostanze inquinanti, sono veri e propri serbatoi di carbonio e contribuiscono alla mitigazione del clima urbano e al miglioramento della permeabilità del terreno favorendo una miglior gestione del ciclo idrologico. - si legge in una nota del WWF Zona Frentana e Costa Teatina che promuove l'evento - Urban Nature 2020 sarà un grande occasione per lanciare la forte richiesta di ripensare le nostre città in funzione dei sistemi naturali che le circondano, partendo da una corretta gestione delle acque urbane, dalle problematiche legate al rischio idrogeologico, e dalla tutela degli ecosistemi acquatici (fiumi, zone umide..). La natura non è solo un elemento fondamentale per il nostro benessere quotidiano ma rappresenta anche una ‘scuola’ fondamentale per i bambini e i giovani. " WWF Zona Frentana e Costa Teatina ripropone a Lanciano, per il quarto anno, l’esperienza Urban Nature dedicata in particolare ai ragazzi e ai bambini, accompagnati dalle famiglie, per trascorrere insieme un pomeriggio all'insegna della natura. "Quest’anno l'iniziativa sarà svolta presso l’Ecoparco della Ecolan anche per dare risalto e contribuire alla fruizione di quest'ottimo esempio di reimpiego di soldi pubblici, in cui l'attenzione alla sostenibilità, alla tutela dell'ambiente e ai servizi al cittadino sono messi al primo posto. - continua il WWF Zona Frentana e Costa teatina  - Inoltre le attività saranno in collaborazione con la FIAB, il CAI e il movimento LaVeNuM, un'occasione per parlare di mobilità sostenibile, come quella svolta dal Pedibus, il progetto che permette ogni giorno di far andare a piedi bimbi e ragazzi nelle scuole di Lanciano." L' Appuntamento è alle 14.45 per la registrazione dei partecipanti, che devono essere accompagnati da almeno un adulto per la firma delle liberatorie, e per le necessarie procedure anti-Covid. Si proseguirà con due interessanti attività: Ore 15-16: minicorso sulla sicurezza in bici in città (portate le bici!), a cura di un esperto della FIAB; Ore 16-18: una caccia al tesoro..di biodiversità, da fare a squadre (1 adulto almeno per ogni squadra, max 5 componenti), in bici o a piedi (o con altri mezzi elettrici non inquinanti), all'interno dell'eco parco e lungo la pista ciclabile. Tutte le attività saranno svolte nel rispetto delle norme anti-Covid, con posti limitati, muniti di mascherina e previa prenotazione obbligatoria (tramite mail a zonafrentana@wwf.it, oppure sulla pagina FB zonafrentanaonlus con messaggio privato, indicando i nominativi dei partecipanti).

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Ecolan

Potrebbero interessarti

Una iniziativa con una duplice finalità: la piantumazione di 45 nuovi alberi sul territorio cittadino e la sensibilizzazione degli alunni delle scuole sui temi del rispetto dell’ambiente e della sostenibilità.

Oggi Lanciano ha ricevuto da Legambiente la 𝐦𝐞𝐧𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐜𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐮𝐧𝐞 𝐫𝐢𝐜𝐢𝐜𝐥𝐨𝐧𝐞 𝐝’𝐀𝐛𝐫𝐮𝐳𝐳𝐨 nell’ambito della 6a edizione dell’Ecoforum che si tiene annualmente a Pescara.

L'assessore regionale all'Ambiente: Con la Giunta di oggi, l’Abruzzo compie un altro passo importante nella 𝐫𝐢𝐯𝐨𝐥𝐮𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐚𝐦𝐛𝐢𝐞𝐧𝐭𝐚𝐥𝐞.

La svolta green in atto diventa strutturale nella visione della città del futuro