Lunedì 15 Luglio 2024

Politica

Lanciano, inaugurato il Comitato elettorale di Paolo Bomba, candidato di Fratelli d'Italia al Consiglio Regionale a sostegno di Marco Marsilio

04/02/2024 - Redazione AbruzzoinVideo

Inaugurata la sede elettorale, in corso Trento e Trieste, alla presenza del Senatore Etel Sigismondi, dei componenti del circolo di Lanciano, di amici e simpatizzanti giunti numerosi

È stato inaugurato stamane a Lanciano, alla presenza del Senatore Etelwardo Sigismondi e di una folla di amici e sostenitori, il Comitato elettorale di Paolo Bomba, candidato di Fratelli d’Italia alle elezioni regionali del 10 marzo 2024 a sostegno del candidato presidente del Centrodestra e Governatore uscente Marco Marsilio.

Paolo Bomba, 61 anni, geometra e libero professionista, sposato e con due figli, ha una lunga esperienza amministrativa e politica, infatti dal 2006 ha scelto di mettersi al servizio della sua città, Lanciano e di tutto il territorio. È stato vicesindaco e poi consigliere comunale di opposizione nel Comune di Lanciano ed è tuttora assessore nella giunta guidata dal sindaco Filippo Paolini, con delega all’Assetto del Territorio, Mobilità e Traffico.

“Ho scelto di candidarmi al Consiglio Regionale dell’Abruzzo perché voglio portare la mia esperienza e perché voglio ridare al mio territorio una rappresentanza in Regione che manca da anni. Portando la voce e le istanze di imprese, famiglie, realtà associative. Lo faccio nella lista di Fratelli d’Italia e al fianco del Presidente Marsilio. “ Ha detto Paolo Bomba che ha accennato alcuni dei temi che vuole portare avanti.

𝐈𝐥 𝐓𝐮𝐫𝐢𝐬𝐦𝐨: “è necessario investire in maniera ancora più coraggiosa. Valorizzando i nostri beni culturali e i servizi turistici, a partire da un sempre più efficiente sistema di trasporto ferroviario. E puntando sulle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio come l’olio d’oliva e il vino”

𝐋𝐨 𝐒𝐯𝐢𝐥𝐮𝐩𝐩𝐨 𝐢𝐧𝐟𝐫𝐚𝐬𝐭𝐫𝐮𝐭𝐭𝐮𝐫𝐚𝐥𝐞: “penso, ad esempio, alla realizzazione prossima della tratta Roma-Pescara, parte di un piano industriale di RFI da oltre 11,5 miliardi di investimenti complessivi in Abruzzo. E poi il mare, avere un collegamento efficiente con il porto di Napoli, necessario per rendere più competitive le produzioni del Polo Industriale aprendole alla Costa Tirrenica”.

𝐋’𝐀𝐠𝐫𝐢𝐜𝐨𝐥𝐭𝐮𝐫𝐚: “pieno sostegno alle cooperative vitivinicole che hanno saputo rivalutare il prodotto abruzzese. Nella prossima consiliatura dovremo lavorare per aprire queste aziende sempre di più anche ai mercati internazionali, aiutandole e affiancandole nell’individuare nuove opportunità di sviluppo qui ed oltre i nostri confini. “

“C’è bisogno di cura, ascolto, attenzione e lavoro”. ha detto Bomba che ha ringraziato tutti i componenti della sezione di Lanciano di Fratelli d’Italia che si sono trovati coesi intorno al suo nome.

“Paolo Bomba è la nostra testa di serie ha detto il Senatore Etelwardo Sigismondi , un uomo che mi preme in questa occasione ringraziare per il suo impegno politico e amministrativo nella sua città, la sua amata Lanciano, ma anche per il suo contributo determinante per la nascita di Fratelli d’Italia a Lanciano in tempi in cui il nostro partito non aveva i numeri di oggi. Grazie alla sua dedizione, alla sua serietà, al suo impegno, ha dato credibilità a Fratelli d'Italia facendo aumentare il numero dei nostri sostenitori in questo territorio ed ora metterà le sue competenze a disposizione di tutta la Regione con il nostro presidente Marco Marsilio"

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

“La decisione di tenere fuori la Lega dal governo cittadino di Montesilvano sarà oggetto di una profonda valutazione”. A sottolinearlo è il vice segretario regionale della Lega Abruzzo, Sabrina Bocchino.

Il Consiglio Provinciale dell’Aquila ha approvato il finanziamento di 1,9 milioni per la messa in sicurezza della tratta viaria denominata “San Leonardo”, ricompresa nel Comune di San Pio delle Camere.

Nell’assemblea di oggi la candidatura di Paolini è stata ritirata perché è mancato il sostegno di una parte del centrodestra. Il coordinatore cittadino di Forza Italia lancia un messaggio chiaro agli alleati.

Alla Provincia di Chieti viene chiesto il maggiore sacrificio in Abruzzo con un taglio tra il precedente decreto e l’ultimo in tema di “contributo alla finanza pubblica” pari a 672.000 euro