Giovedì 29 Febbraio 2024

Economia

Covid Abruzzo: D’Amario, per i contributi ai B&B c’è tempo fino al 19 giugno

09/06/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Covid Abruzzo: D’Amario, per i contributi ai B&B c’è tempo fino al 19 giugno

Prorogato il termine ultimo per la presentazione delle domande di ristoro per i B&B non professionali che hanno patito riduzioni di fatturato nel periodo dell'emergenza sanitaria

Su indicazione dell'assessore alle Politiche turistiche, Daniele D'Amario, gli uffici hanno fissato alla mezzanotte di domenica 19 giugno 2022 la nuova scadenza entro la quale il titolare di B&B può richiedere il ristoro economico.

"E' una misura che vuole venire incontro alle esigenze della categoria di operatori turistici, concedendo loro più tempo per presentare le istanze - sottolinea D'Amario -. Riteniamo che la misura messa in campo dalla Regione Abruzzo rappresenti un'occasione che i titolari di B&B non possono farsi sfuggire. Le risorse messe a disposizione, pari ad un milione di euro, sono sufficienti per finanziare adeguatamente le richieste di ristoro che arriveranno. Per questo - conclude l'assessore - invito gli operatori a sfruttare al meglio la proroga concessa nella prospettiva concreta di ottenere un ristoro soddisfacente".

È il caso di ricordare che le domande per accedere ai contributi per i B&B vanno presentate esclusivamente sulla piattaforma informatica dello sportello digitale della Regione Abruzzo, al quale si può accedere solo con SPID con accesso al seguente link: https://www.regione.abruzzo.it/content/contributi-favore-dei-titolari-dei-bb-conduzione-familiare-privi-di-partita-iva.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Giangiulli e Saraullo: "Tavolo di lavoro con tutti i soggetti interessati per adeguare la normativa urbanistica e puntare su servizi ed accoglienza"

L'Abruzzo prima Regione del Centro sud a firmare l’accordo con una dote più alta delle altre Regioni. L’annuncio della Meloni: «La Roma-Pescara di farà»

La presenza dell'amministratore delegato Carlos Tavares e di Jean Philippe Imparato, responsabile della Pro One Business Unit, sottolinea l'importanza strategica dello stabilimento, che mira a raddoppiare le vendite entro il 2030, in linea con il piano Dare Forward 2030 di Stellantis.

Esaminati progressi e prospettive del Polo che, con oltre 10 anni di attività e 130 imprese coinvolte, propone una revisione della Smart Specialisation Strategy per contribuire in modo significativo allo sviluppo regionale.