Venerdì 24 Maggio 2024

Cronaca

Grave incidente stradale sulla Teramo Mare, nello scontro tra due auto feriti madre e figlio

21/04/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Grave incidente stradale sulla Teramo Mare, nello scontro tra due auto feriti madre e figlio

Erano su una Citroen che ha sbandato schiantandosi violentemente contro una Ford.

Due persone, madre e figlio, sono rimaste ferite ieri sera in incidente stradale avvenuto intorno alle 19 sulla Teramo-Mare, Variante alla SS80, sulla rampa di ingresso/uscita di San Nicolò/Centro commerciale.

Da una prima ricostruzione dell'incidente, sembrerebbe che il conducente di una Citroën, un giovane di 22 anni, avrebbe perso il controllo del mezzo, forse a causa dell'asfalto reso viscido dalla pioggia, ed è andato a schiantarsi violentemente contro una Ford con diverse persone a bordo. Nello scontro i due occupanti della Citroen, madre e figlio appunto, sono rimasti feriti ed incastrati tra le lamiere del mezzo.

Per consentire i soccorsi è stato neccessario l'intervento dei vigili del fuoco del Comando di Teramo che con l'uso di divaricatore e cesoie idrauliche hanno liberato i feriti dall'abitacolo. A causa dei traumi riportati, entrambi gli occupanti della Citroën sono stati trasportati all'ospedale Mazzini di Teramo con due ambulanze del 118 e della Croce Verde di Teramo. Nessuna conseguenza invece per le persone a bordo della Ford.

I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza i mezzi incidentati e in particolare hanno intercettato la linea del gas della Ford alimentata a metano. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Polizia Locale di Teramo per regolare il traffico ed effettuare i rilievi dell'incidente. Il tracciato stradale è rimasto bloccato al traffico per tutta la durata dell'intervento e si è formata una lunga fila di veicoli.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Maxi operazione della Guardia di Finanza su tutto il territorio nazionale

L'iniziativa rientra in un ampio progetto che si inserisce nell'offerta formativa della scuola e si rivolge agli studenti delle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado.

Il valore delle auto rubate dai tre, tra dicembre 2023 e aprile scorso, ammonta a circa 300 mila euro

La somministrazione di tartufo durante il periodo di divieto, specialmente se immaturo o di bassa qualità, può facilitare frodi lucrose nella fase di trasformazione e commercializzazione del prodotto.