Giovedì 09 Luglio 2020

Sanità

Sanità, inaugurato a Canosa Sannita il Poliambulatorio “Oltremedica”.

20/06/2020 - Redazione AbruzzoinVideo

Taglio del nastro con l'assessore regionale Nicoletta Veri. “L'obiettivo è assicurare una risposta accurata e specifica alle domande di salute che arrivano dal territorio”, ha detto Francesco Di Sario, direttore della struttura.

“C'è voluto davvero un grande coraggio a investire in un piccolo centro, avrebbe potuto farlo in altri luoghi probabilmente più appetibili, invece ha scelto il paese in cui vive, Canosa Sannita, accendendo così una luce sul nostro territorio e per questo io non ringrazierò mai abbastanza il dott. Francesco Di Sario per questo progetto diventato oggi realtà”. Ha esordito così il sindaco Lorenzo Di Sario dopo il taglio del nastro che ha ufficialmente aperto il Poliambulatorio specialistico “Oltremedica”, un sogno accarezzato e inseguito da tempo dall'odontoiatra Francesco Di Sario, direttore della struttura che, insieme a un team di specialisti ha scelto di dare concretezza a un'idea e non si è lasciato scoraggiare dai difficili mesi 'emergenza Covid 19, anzi i problemi e le carenze emersi lo hanno convinto ancora di più dell'importanza di creare presidi e ambulatori sul territorio.



Questa mattina all'inaugurazione erano presenti i medici di base delle località limitrofe, l'assessore regionale alla Sanità Nicolettà Veri, i consiglieri regionali Fabrizio Montepara e Silvio Paolucci. Visibilmente emozionato Francesco Di Sario ma anche orgoglioso per essere riuscito a centrare un obiettivo ambizioso che rappresenta davvero tanto per tutto il territorio e non solo. Un risultato che non sarebbe stato possibile senza la collaborazione di tanti, a cominciare dalle istituzioni e dal sindaco di Canosa Lorenzo Di Sario al quale il direttore della struttura ha rivolto un grazie speciale.“La vicinanza e il supporto del primo cittadino sono stati fondamentali così come il sostegno della regione, prima da parte dell'ex assessore Paolucci e poi con l'attuale assessore alla sanità Nicoletta Verì – ha sottolineato Francesco Di Sario – la collaborazione in questi casi è determinante. Io esercito da anni la professione di dentista qui, dove vivo e da tempo pensavo alla realizzazione di un poliambulatorio con una qualificata gamma di servizi specialistici. La pandemia ha creato qualche ritardo e ci ha costretti a formule diverse e restrittive in merito all'inaugurazione.



Avremmo voluto estendere gli inviti a tutti i miei concittadini, purtroppo non è stato possibile, m i auguro che la festa sia solo rinviata, intanto saremo operativi da lunedì, con tutte le discipline relative all'odontoiatria, la dermatologia e la cardiologia. Nelle prossime settimane saranno attive anche le altre discipline”. Progettato e strutturato nel pieno rispetto delle normative vigenti, il poliambulatorio Medico Chirurgico “Oltremedica” assicurerà prestazioni di odontoiatria, chirurgia ambulatoriale e medicina specialistica. L'obiettivo è quello di rispondere alle richieste e alle esigenze dei pazienti con la massima accuratezza e specificità. Per quanto riguarda la medicina specialistica, questi i comparti: cardiologia, dermatologia, reumatologia, oculistica, chirurgia, ecografia, sedazione cosciente e ortopedia. Un ventaglio di servizi per quanto riguarda l'odontoiatria: implantologia parodontologia, igiene e profilassi, ortodonzia, odontoiatria pediatrica, odontoiatria estetica, panoramica dentale. “Esprimo stima e gratitudine a chi ha contribuito a un nuovo ambulatorio, un punto di riferimento capace di dare risposte anche ai paesi limitrofi – ha rimarcato l'assessore Nicoletta Verì – ho insistito molto sull'importanza di una rete territoriale sia per diminuire le liste di attesa che per dare risposte adeguate alla domanda di salute dei cittadini. I mesi difficili che abbiamo vissuto e che hanno messo a dura prova il sistema sanitario hanno confermato la necessità della medicina sul territorio, ben vengano quindi progetti di questo tipo, sono convinta dell'efficacia di queste strutture e come Regione assicuriamo tutto il nostro impegno”.



Oltremedica è un progetto noto ai consiglieri regionali Silvio Paolucci e Fabrizio Montepara,da quando ha cominciato a muovere i primi passi, tra documenti e richieste di autorizzazione. L'allora assessore alla sanità Paolucci contribuì a fornire tutte le carte necessarie e questa mattina ha ribadito il valore di questo poliambulatorio. Montepara si è unito al coro dei commenti positivi confermando il ruolo concreto della struttura, in grado di soddisfare le esigenze e le richieste dei cittadini.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Infiltrazioni d'acqua ripetute nel tempo e presenza di un solaio “Sapal”, materiale molto in uso negli anni ‘50 e particolarmente esposto a fenomeni di distacco: queste le cause che hanno generato il crollo di una porzione di controsoffitto in due stanze della Chirurgia dell'ospedale di Vasto, coinvolgendo anche la sovrastante Sala parto.

E' la prima volta che la Regione predispone un piano normativo su questa sindrome che colpisce sempre più persone. Soddisfatto Guerino Testa firmatario insieme a Mario Quaglieri della proposta.

Il manager della Asl Lanciano Vasto Chieti ha inviato un resoconto, dove sono indicati numeri, criticità e soluzioni adottate”.

«Sono sconcertato dalla posizione assunta dal Sindaco di Vasto. Questa Direzione sta facendo salti mortali per mettere riparo in ospedale a una situazione lasciata colpevolmente in abbandono per decenni, e lui porta le carte in Procura»: il Direttore generale della Asl, Thomas Schael, ha parole durissime verso il primo cittadino in merito ai problemi strutturali del “San Pio” che hanno causato, com'è noto, il crollo parziale del soffitto in una stanza della Chirurgia, determinando il trasferimento delle degenze in un'altra ala e la chiusura della sala parto. Il tema sarà al centro di un vertice convocato per domani mattina nell’Assessorato regionale alla Salute.