Marted 19 Novembre 2019

Sanità

Salute, all'Istituto Madonna del Ponte si conclude il ciclo dei quattro appuntamenti su informazione e prevenzione

05/07/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Gli estrogeni proteggono il cuore fino all'arrivo della menopausa, poi questo scudo cade e bisogna prendersi cura di se con la consapevolezza che si è più esposte alle malattie cardiovascolari, la differenza poi rispetto agli uomini della tipologia del dolore contribuisce a rischi maggiori, si arriva spesso in ospedale in ritardo perché non si riconosce la natura della patologia in atto – il cardiologo Michele Di Mauro ha spiegato gli aspetti e gli effetti più importanti della menopausa nelle malattie cardiovascolari, aumentate in maniera preoccupante negli ultimi anni – grandi società europee e americane hanno dedicato una task force che studia proprio come mai queste malattie sono in aumento”. Uno stile di vita sano, evitare fumo, alcol e vita sedentaria sono i comportamenti da mettere in atto per prevenire angine e infarti. “E' fondamentale svolgere un'opera di sensibilizzazione e di informazione, perché è sempre meglio prevenire che curare”, ha sottolineato Di Mauro ribadendo la validità degli incontri su “salute e prevenzione” destinati alle donne in menopausa organizzati dall'Istituto Madonna Del Ponte di Lanciano, nella sede Api di viale Cappuccini. Di cuore e cervello si è parlato nel terzo appuntamento, seguito con grande interesse e attenzione da una platea numerosa. “E se il cuore è sano, anche il cervello starà bene – ha esordito la neurologa Sara Varanese – certo ci sono poi aspetti più specifici come la perdita di memoria, gli sbalzi d'umore, la depressione sui quali è necessario intervenire con terapie adeguate, ma è importante sapere che la naturale predisposizione all'invecchiamento può essere combattuta e ritardata adottando comportamenti salutari, vitamina B12, idratarsi molto e soprattutto mantenersi attivi, conservare curiosità e interessi.” E' importante dunque essere consapevoli che molto dipende da noi dalla capacità che abbiamo di ascoltare i segnali che il nostro cervello e il nostro cuore ci inviano, prestare attenzione al ripetersi di episodi che potrebbero preoccupare. Sia il cardiologo che la neurologa sono riusciti a mantenere alta l'attenzione e non solo perché quando si parla di cuore e cervello è impossibile distrarsi, ma per un linguaggio chiaro, comprensibile, a tratti anche leggero.

Lunedì 8 luglio, alle 17.30, l'ultimo dei quattro incontri indirizzati alle donne affronterà un argomento particolarmente sentito e che purtroppo continua a colpire molte donne, il tumore alla mammella. “Diagnosi precoce del tumore alla mammella e Percorso Clinico Organizzativo (PCO) nella Breast Unit”, il titolo di questo appuntamento che conclude un significativo ciclo di incontri e che vedrà a relazionare le dottoresse Maria Saveria Tavoletta, Dirigente Medico U:O:C: Senologia Chirurgica ospedale Bernabeo di Ortona, Marzia Muzi, Responsabile UOSD Radiologia Senologica Bernabeo Ortona e il direttore sanitario Api, Franco Ruggieri, specialista in radiologia.

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Cicolini, già presidente dell'Opi, Ordine delle Professioni infermieristiche della Provincia di Chieti e membro del comitato centrale della Fnopi, è primo classificato nel concorso pubblico indetto dall'Università Aldo moro di Bari per infermiere ricercatore

Questa mattina, in sala Giunta del Comune di Pescara, si è svolta la annunciata Conferenza Stampa convocata per la Giornata Mondiale del Prematuro.

La giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Salute Nicoletta Verì, ha approvato la delibera che fissa le linee metodologiche e normative per un'organizzazione efficiente e ben strutturata, in grado di integrare gli interventi territoriali e coordinarsi al proprio interno in modo razionale e condiviso.

Lo rileva unimportante Studio presentato a Chicago dal Servizio di Sanità animale della Asl Lanciano Vasto Chieti che sotttolinea I pericoli per l’uomo legati al consumo di carne cruda