Domenica 26 Maggio 2024

Sanità

Malati psichiatrici, la riabilitazione si fa a domicilio ed è gratuita in provincia di Chieti

12/01/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Malati psichiatrici, la riabilitazione si fa a domicilio ed è gratuita in provincia di Chieti

Obiettivo è di stimolare e potenziare le abilità che le persone con disturbi mentali possiedono, perseguendo il recupero della qualità della vita e delle relazioni sociali

L’Assistenza domiciliare psichiatrica cresce e si estende su tutta l’area della provincia di Chieti. La novità è legata al nuovo affidamento del servizio, aggiudicato con gara d'appalto al Consorzio Città Solidale, che già da ora segue anche i pazienti residenti nei territori di Chieti e Ortona, in carico ai rispettivi Centri di salute mentale.

Obiettivo della riabilitazione psichiatrica a domicilio è di stimolare e potenziare le abilità che le persone con disturbi mentali possiedono, perseguendo il recupero della qualità della vita, delle relazioni sociali, di un Sé più coeso e consapevole delle proprie risorse.

Proprio per facilitare il percorso le prestazioni vengono rese nell’ambiente in cui si svolge la quotidianità del paziente e della sua famiglia. ne si svolgerà in contatto con l’ambiente quotidiano della persona e della sua famiglia. Il progetto è già attivo e assiste gratuitamente gli utenti della Asl Lanciano Vasto Chieti. Gli operatori coinvolti possiedono differenti e specifiche qualifiche, quali tecnico della riabilitazione psichiatrica, educatore professionale, infermiere, assistente sociale, e operano in collaborazione con il personale del rispettivo Centro di Salute Mentale al fine di realizzare i Progetti Terapeutici Individuali (PTI) concordati con i pazienti e orientati al pieno recupero della qualità della vita. Attraverso la riabilitazione a domicilio, gli operatori supportano i progetti di autonomia delle persone, aiutandole a costruire percorsi sociali e di vita anche al di fuori del nucleo familiare. Un approccio che abbraccia una visione integrata della salute mentale, in accordo con le esperienze e le linee guida nazionali e internazionali, contribuendo inoltre a ridurre o evitare i ricoveri in ospedale.

“Grazie a questo progetto - sottolinea Marco Alessandrini, Direttore del Dipartimento Salute Mentale - per i prossimi cinque anni potremo continuare ad offrire sempre più risposte personalizzate e concrete ai profondi bisogni di salute dei nostri pazienti, i quali aspirano, come è normale, non solo a ridurre i sintomi ma a condurre vite il più possibile socialmente attive, creative e autonome. . Doveroso il ringraziamento al personale dell’unità operativa Acquisizione Beni e Servizi della nostra ASL, che ha contribuito efficacemente a rendere possibile la realizzazione di tutto ciò, garantendo il puntuale e aggiornato espletamento della procedura di aggiudicazione”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il presidente della Regione Abruzzo ha fanno visita stamane alla ‘Casa della Salute mobile’ nella sua tappa a Carsoli, un camper itinerante per promuovere salute e benessere pubblico.

Guerino Testa, deputato abruzzese di Fratelli d’Italia, ha partecipato alla presentazione del terzo volume 2024 del "One Health Journal" e della terza edizione del "One Health Award".

Nuovo Primario. Alessandra Ricciardulli, che già negli ultimi mesi ha ricoperto il ruolo di responsabile del reparto in attesa della definizione del concorso, è stata nominata Direttore dell’unità operativa,

“Non ci sono buchi assistenziali all’hospice di Lanciano, che non corre alcun rischio per il futuro”.