Lunedì 06 Febbraio 2023

Sanità

Inaugurata ad Atessa la nuova risonanza magnetica articolare

16/12/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Inaugurata ad Atessa la nuova risonanza magnetica articolare

L’ospedale di Atessa dispone da oggi anche di una risonanza magnetica dedicata agli esami diagnostici per le patologie articolari.

Si tratta di un apparecchio che garantisce alta qualità d'immagine ed efficienza nel tempo di esame e nei costi di gestione. Offre anche un alto livello di comfort per il paziente e sarà utilizzato per ginocchia, caviglie, mani, polsi, gomiti, spalle e spina dorsale.

Per l’acquisto della risonanza magnetica articolare Esaote la Asl Lanciano Vasto Chieti ha investito 244 mila euro dei propri fondi di bilancio. L’apparecchiatura è stata inaugurata questa mattina nella Radiologia dell’ospedale alla presenza degli assessori regionali alla Salute, Nicoletta Verì, e all’Urbanistica e territorio, Nicola Campitelli, del sindaco di Atessa, Giulio Sciorilli Borrelli, e del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael.
Prima di procedere alla sostituzione della vecchia risonanza magnetica sono stati eseguiti lavori di adeguamento, di tipo impiantistico e strutturale, per un importo di 200 mila euro, sempre impiegando fondi Asl.

Gli interventi strutturali, avviati nei primi mesi del 2022, hanno richiesto più tempo perché si è reso necessario il consolidamento del solaio: la nuova macchina ha infatti dimensioni e performance diverse dalla precedente.

I lavori in senso stretto sono stati eseguiti dall'impresa Sciascio Consiglio, mentre agli impianti hanno provveduto Omnia Servizi, società affidataria dell'appalto per le manutenzioni Asl, e Tecnoschild.

«Questa nuova apparecchiatura - ha affermato Nicoletta Verì - rappresenta un altro elemento tangibile di quel percorso di progettazioni, deliberazioni e contenuti che Regione Abruzzo e Asl stanno portando avanti per il presidio di Atessa. Un traguardo, in quell'ottica di rete che caratterizza tutta la programmazione di questo governo regionale, che ci consentirà di continuare ad abbattere le liste d'attesa, l'obiettivo più importante da centrare dopo l'emergenza pandemia".

«Dopo un periodo di formazione degli operatori - ha spiegato Thomas Schael -, la nuova risonanza entrerà in funzione a metà gennaio. L'obiettivo è arrivare a duemila esami nel 2023 e a tremila esami l'anno a regime, facendo di Atessa un punto di riferimento per le prestazioni programmate e concentrando sull’Itab di Chieti e sugli ospedali di Lanciano e Vasto quelle, invece, a più alta complessità. Ad Atessa, oltre a un’ulteriore risonanza che sarà installata grazie a un investimento di fondi Pnrr per due milioni di euro complessivi tra acquisto e lavori di adeguamento, si procederà al totale ammodernamento della radiologia tradizionale e alla sostituzione della mammografia, che sarà messa anche a servizio della senologia di Ortona. Queste operazioni, insieme alle nuove risonanze di Chieti, Lanciano e Vasto, ci consentiranno entro il 2024 di risolvere definitivamente il problema delle liste d'attesa: sono ancora 1.500 le prestazioni eseguite ogni anno fuori dalla nostra Asl».

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Da ieri gli operatori del 118 di Chieti, gestiscono il Primo Soccorso Aeroportuale all’Aeroporto di Pescara, all’interno del quale hanno aperto un ambulatorio dedicato.

Il direttore Thomas Schael «La nostra Emodinamica è come se portasse il suo nome, perché lui l’ha voluta e costruita un pezzo alla volta, fino ad avere un reparto moderno, attrezzato e confortevole

Un nuovo macchinario di estrema precisione che consente maggior velocità e permette di passare dal trattamento di 500 pazienti all’anno a 800 prestazioni.

“Una donazione importante, che testimonia quanto sia preziosa per un ospedale l’attività del volontariato e delle energie positive che riesce a mobilitare”.