Giovedì 29 Febbraio 2024

Sanità

Comitato ristretto: "Urgente che Regione Asl e primari si incontrino

17/07/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Comitato ristretto: "Urgente che Regione Asl e primari si incontrino

Il Comitato ristretto: “Si vada oltre la polemica, è urgente che Regione, Asl e primari si incontrino. Noi volevamo agevolare un confronto per il bene della comunità”.

“È essenziale che mettiamo da parte polemiche inutili e iniziamo a concentrarci su soluzioni concrete. Si è creato un circo attorno a questioni che avrebbero dovuto essere affrontate con semplicità e dialogo. Noi abbiamo voluto solo centrare una problematica seria e importante ed è su quella che bisogna stare, abbandonando fronti che rischiano di rendere vano il nostro intento e di lasciate inascoltata la forte richiesta di aiuto e intervento arrivata dai primari nella ormai nota seduta del Comitato a cui noi li avevamo invitati”, i sindaci del Comitato ristretto tornano sulle polemiche seguite all’ultima seduta.

“Pertanto, riteniamo necessario che Asl, Università e Regione si incontrino, dove credono sia meglio, e lavorino insieme per risolvere questi problemi che riguardano la sanità pubblica e la preservazione della Facoltà di Medicina a Chieti - invitano i primi cittadini di Chieti, Vasto, Atessa, Ortona e Casoli Diego Ferrara, Francesco Menna, Giulio Borrelli, Leo Castiglione e Massimo Tiberini- Come sindaci del Comitato Ristretto della Asl, abbiamo sempre adempiuto al nostro dovere e continueremo a farlo, sempre nel rispetto dei ruoli di ciascuno. Speriamo che questo rispetto sia reciproco.

Durante l'incontro del 29 giugno, era previsto un dibattito tra il Direttore Generale della Asl e un gruppo di primari universitari. Questi ultimi erano lì per esprimere e illustrare la difficile realtà dei problemi quotidiani che affrontano. Il Rettore dell'università era anche presente. Purtroppo, non c'è stata una vera discussione o scambio di idee, cosa che ha deluso tutti noi che eravamo presenti. Tuttavia, nonostante queste difficoltà, noi, come Comitato, respingiamo fermamente l'etichetta di "Tribunale" attribuitaci. Non lo siamo e nemmeno siamo qui per fare la guerra, il nostro compito è trovare soluzioni ai problemi urgenti.

Desideriamo evidenziare l'importanza di migliorare tre aree fondamentali della nostra sanità: la medicina preventiva, la medicina territoriale e la medicina ospedaliera. La medicina preventiva implica azioni volte a prevenire l'insorgenza di malattie e deve essere una priorità. La medicina territoriale, incentrata sul miglioramento delle cure fornite nelle comunità locali, è fondamentale per garantire un accesso equo ai servizi sanitari. Infine, dobbiamo concentrarci su come migliorare la medicina ospedaliera, migliorando l'efficienza e l'efficacia dei trattamenti forniti nei nostri ospedali. Questo è il nostro scopo. Ed è anche quello della Asl”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Chieti

Potrebbero interessarti

Il sistema di Risonanza Magnetica da 1.5 Tesla sfrutta i vantaggi della tecnologia digitale e, in termini di qualità e velocità, rappresenta l’ultima evoluzione dei sistemi di Risonanza Magnetica.

Casa della salute mobile è approdata questa settimana a Casoli, dove resterà fino al 27, per poi spostarsi ad Altino fino al 2 marzo.

E’ arrivato l’annunciato e atteso premio “Diamond status” attribuito al 118 di Chieti nell’ambito dell’iniziativa “Angels” dei Servizi Medici di Emergenza (EMS) per le attività territoriali in caso di ictus.

Taglieri (M5S): “criticità che mostrano tutta l’inadeguatezza della rete ospedaliera”