Marted 18 Gennaio 2022

Sanità

Asl Lanciano Vasto Chieti, da oggi in pensione il chirurgo Carmine Lanci

01/12/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Asl Lanciano Vasto Chieti, da oggi in pensione il chirurgo Carmine Lanci

Il saluto della Asl: "Con tenacia, grande professionalità ed equilibrio ha consentito all'Azienda di svolgere una chirurgia di qualità, con numeri importanti".

Da oggi è ufficialmente in pensione Carmine Lanci, già direttore del Dipartimento chirurgico della Asl Lanciano Vasto Chieti.

Originario di Frisa, dal 2007 primario della Chirurgia di Atessa, poi della corrispondente unità operativa di Vasto, si era formato alla scuola del compianto professor Alessandro Di Bartolomeo, dove aveva appreso non solo le tecniche chirurgiche, ma anche l’umanità nell’approccio con i pazienti. Con tenacia, grande professionalità ed equilibrio ha consentito all'Azienda di svolgere una chirurgia di qualità, con numeri importanti. Il direttore sanitario aziendale, Angelo Muraglia, e la Direzione generale, a nome di tutta la famiglia Asl, ringraziano il dottor Lanci e gli augurano il meglio.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Quando l’infezione è in fase avanzata e si rende necessario il ricovero, non si può neanche far ricorso alle cure con anticorpi monoclonali o con l’antivirale da poco a disposizione degli specialisti, perché entrambe vanno utilizzati ai primi sintomi e in ambito domiciliare

L'assessore regionale: "Con questo finanziamento l'istituto "G. Caporale" di Teramo allarga la qualità della ricerca scientifica aumentando in questo modo anche il prestigio a livello nazionale".

La Regione Abruzzo potenzia ulteriormente l’organizzazione della campagna vaccinale, con un’attenzione particolare ai più piccoli e agli over 50 non ancora in regola con l’obbligo vaccinale che scatterà nei prossimi giorni.

Sono soddisfatto dei risultati raggiunti”, commenta il direttore generale della Asl, Di GIosia, presente all’Open night sin dai primi momenti, insieme al direttore sanitario Maurizio Brucchi, “ieri abbiamo superato del 110% il target stabilito dal commissario Figliuolo."