Marted 12 Novembre 2019

Politica

Trasloco Centro anziani di Lanciano, Di Campli :"Un danno per le fasce più deboli"

11/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Trasloco Centro anziani di Lanciano, Di Campli :"Un danno per le fasce più deboli"

Trasloco Centro Anziani Lanciano interviene Graziella Di Campli (Fi), atteggiamento Giunta Pupillo deplorevole e superficiale in danno fasce più deboli

Non si placa a Lanciano la polemica che si è accesa nei giorni scorsi dopo che il Comune Frentano ha deciso di spostare il centro di aggregazione anziani, gestito dall’associazione Agape Onlus, per destinare quegli spazi, siti al piano terra dello stabile di via dell’Asilo, alla storica scuola dell’infanzia Maria Vittoria, che ha già sede in quell’edificio. La scuola, alla quale sono iscritti 200 bambini, ha visto aumentare notevolmente le domande di iscrizione e necessitava quindi della costituzione di una classe. Il centro per anziani è stato trasferito temporaneamente fino al 18 settembre al Polo Delle Arti Musicale, per poi trovare definitiva sistemazione a palazzo 900 in via De Titta,dove sono in corso i lavori di adeguamento, insieme al settore servizi sociali del Comune. “E’ deprimente e deplorevole l’atteggiamento assunto dal sindaco Pupillo e dalla sua giunta, nei confronti degli anziani della nostra città, una delle fasce protette della società, persone che attraversano una fase delicata e difficile della propria vita e che sono state trattate in una maniera inaccettabile ”. Sono le parole di Graziella Di Campli, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, già assessore e presidente del consiglio in numerosi mandati nei precedenti governi di centro destra, che punta il dito contro il sindaco e l’assessore al ramo Dora Bendotti su come è stata gestita l’intera vicenda. “ Questa amministrazione non sa fare altro che improvvisare ed é inqualificabile che lo faccia anche in danno degli anziani ai quali andrebbe riservata una maggiore attenzione. - continua Graziella Di Campli - Il Centro rappresenta per le persone di una certa età parte della loro vita, della quotidianità, che in quella sede, avevano trovato la loro seconda casa. E sono certa non sia stato semplice sentirsi scippati dei propri spazi sicuri e familiari, le persone anziane si affezionano anche alle loro poltrone, ai propri aggetti, quindi sono certa avessero istaurato un legame forte con quegli ambienti - continua l’esponente di Forza Italia- Sono molto amareggiata se penso a quando,nel 1997 ,in qualità di assessore alle politiche sociali della giunta Fosco, mi impegnai personalmente a trasformare quello che era denominato Centro Sociale per anziani, in un Centro di aggregazione per anziani, ossia una bellissima realtà, dove le persone ultra settantenni potevano seguire tante attività, didattiche, culturali e ludiche che rendevano le loro giornate serene e felici e soprattutto un luogo dove non sentirsi sole, la solitudine è il dramma più grande delle persone anziane. - dice Graziella Di Campli - Il Centro aveva usufruito di fondi regionali ed era gestito egregiamente, con un investimento importante da parte del comune che credeva fortemente nel dover proteggere e tutelare questa categoria svantaggiata. Gli spazi in cui era ospitato erano ampi e ben arredati mentre poi La giunta Pupillo in questi anni ha deciso di decurtare alcune stanze . Questa realtà rappresentava il fiore all’occhiello del Comune di Lanciano e riceveva iscrizioni anche dai paesi limitrofi, tant’è che erano circa 100 gli anziani seguiti. Oggi ne sono appena 20 e non si è riusciti nemmeno a rispettare la volontà e la dignità di questi pochi anziani. La giunta Pupillo anche in questa vicenda ha dimostrato scarsa sensibilità ma non solo, anche grande pressappochismo. È possibile che in tutti questi anni di governo di centro sinistra non si sia potuta trovare una soluzione diversa da quella del trasloco? Eppure la scuola Maria Vittoria esisteva già nel 97. - continua il capogruppo di Forza Italia Di Campli, che così conclude - L’amministrazione comunale ha fallito ancora una volta e cosa grave ferendo i più deboli. “

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

"Giù le mani della politica dai consorzi di bonifica abruzzesi e dalla loro gestione". Questo il pensiero espresso stamane, nel corso di una conferenza stampa convocata a L'Aquila a Palazzo dell'Emiciclo, dai Consiglieri regionali del centrosinistra Giovanni Legnini, Silvio Paolucci, Dino Pepe e Americo Di Benedetto.

Lo annuncia il sindaco Enrico Di Giuseppantonio. Un importante incarico di supporto al controllo della spesa pubblica che ha l'obiettivo di eliminare tutti gli sprechi.

il Sottosegretario ha chiesto al Ministro di prendere a cuore il problema e di farsi parte attiva e concreta per eliminare definitamente questo disagio

Lo ha annunciato il Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri, nel corso della conferenza stampa convocata per presentare gli interventi che saranno realizzati