Venerdì 23 Febbraio 2024

Politica

Pescara, Centrodestra e capogruppo regionale Sospiri sul cantiere pista ciclabile via Muzii

23/01/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

La pista ciclabile in corso di realizzazione in via Leopoldo Muzii è un’opera contro i cittadini, inutile, costosa e soprattutto dannosa visto che cancellerà decine di parcheggi. Ma soprattutto testimonia un atteggiamento politicamente non serio da parte della giunta Alessandrini che non ha tenuto in alcuna considerazione le proposte alternative avanzate dai cittadini, per due mesi presi in giro con una finta partecipazione democratica, e ha mandato avanti, con una pervicacia inaccettabile, un progetto sbagliato. I cittadini, residenti e commercianti, continueranno la protesta così come i gruppi di opposizione politica di centrodestra continueranno la battaglia utilizzando tutti gli strumenti che la democrazia ci mette legittimamente a disposizione, con l’obiettivo di bloccare un cantiere e una pista ciclabile che paralizzeranno la città”. Lo hanno detto oggi i consiglieri comunali di centrodestra con il Capogruppo regionale di Forza Italia Lorenzo Sospiri nel corso della conferenza stampa svoltasi in via Leopoldo Muzii, mentre tutt’attorno veniva allestito il cantiere della pista ciclabile. Presenti, oltre al capogruppo Sospiri, anche i consiglieri di Forza Italia Marcello Antonelli, Vincenzo D’Incecco ed Eugenio Seccia, il capogruppo di Pescara Futura Carlo Masci, i consiglieri di Fratelli d’Italia Guerino Testa e Massimo Pastore, gli ex consiglieri Benedetto Gasbarro, Alessio Di Pasquale e Andrea Salvati e soprattutto decine di commercianti e di residenti di via Muzii.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il video podcast che vi porta alla scoperta dei candidati alle prossime elezioni regionali in Abruzzo. In questa puntata, Miriana Lanetta intervista Paolo Bomba candidato di Fratelli d'Italia

Componendo qualsiasi numero di emergenza (112, 113, 115, 118, 1530) si entrerà in contatto con l'operatore della Centrale Unica di Risposta dell’1 1 2 che prenderà in carico la chiamata.

Marsilio: giovedì la delibera in Conferenza Stato Regioni