Giovedì 29 Febbraio 2024

Politica

Pescara;abolizione province:"botta e risposta" Allegrino - Testa

31/01/2012 - Redazione AbruzzoinVideo

31 gennaio 2012. Oggi, in centosette Consigli Provinciali si è svolta la giornata di mobilitazione per dire il proprio netto 'no ad una Italia senza province'. I Consigli provinciali, sono stati aperti per tutta la giornata. "Senza province ci saranno meno garanzie, meno opportunità, meno identità e meno vicinanza", sostengono i promotori della giornata odierna. I quali ricordano che le Province si occupano di circa centoventicinquemila chilometri di strade nazionali, ogni anno investono oltre un miliardo e cinquecento milioni di euro per mantenere le strade sicure, soprattutto nei tratti di montagna, lontano dai grandi centri abitati. Grazie ai due miliardi e mezzo che le Province destinano alle scuole, ogni giorno duemilionicinquecentomila ragazzi possono studiare nei cinquemila edifici scolastici aperti su tutto il territorio, nelle piccole comunità come nelle grandi città. A garantire questi servizi sono i cinquantaseimila dipendenti provinciali. Le Province inoltre ogni giorno accompagnano oltre duemilioniquattrocentomila cittadini alla ricerca di un posto di lavoro, attraverso i cinquecentocinquantatre Centri per l'impiego distribuiti su tutto il territorio. Oltre ottocentomilioni l'anno sono destinati a sostenere le associazioni del volontariato e del sociale. Ma non sono mancate le polemiche e le contrapposizioni, come è avvenuto in Provincia di Pescara, dove l'Idv, tramite Antonella Allegrino, Capogruppo del partito in Consiglio provinciale, ha ribadito l'inadeguatezza dell'ordine del giorno presentato dall'UPI. Il Presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, dal canto suo ha evidenziato, invece, quali siano le ragioni della giornata odierna e le strade da percorrere se si vogliono 'eliminare davvero gli sprechi'.



CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Verì: In Abruzzo, una rivoluzione nella Sanità che ha recuperato anni di ritardi

L’avvocato Di Primio, che può vantare una lunga esperienza amministrativa, avendo ricoperto, tra le altre cose, anche la carica di sindaco di Chieti per due mandati, resterà in carica per cinque anni

Si completa così l’investimento di oltre 440 milioni di euro. Ai 300 milioni di fondi statali, gli 84 a carico della Regione e i 4 delle Asl, che erano stati presentati dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio per la realizzazione dei nuovi ospedali di Avezzano (119 milioni), Lanciano (109 milioni), e Vasto (150 milioni), e per il 118 a l’Aquila 10 milioni, si aggiungono quelli odierni per l'ospedale di Chieti.

Dora Bendotti, Rita Aruffo e Elisabetta Merlino, le tre candidate di centrosinistra al Consiglio Regionale del Patto per l'Abruzzo, per Luciano D'Amico presidente, hanno incontrato le associazioni che operano sul territorio in difesa dei diritti delle donne. Per capire, ascoltare e pianificare interventi condivisi.