Mercoledì 12 Agosto 2020

Politica

Sara Marcozzi replica a Verì: "Abruzzo ultima"

10/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Sara Marcozzi replica a Verì: "Abruzzo ultima"

"L'assessore leghista Verì tenta sollevare la sua persona dalle evidenti responsabilità sulla mancata abolizione del Superticket. Dichiara che il ritardo sarebbe da attribuire al fatto che Regione Abruzzo sia in piano di rientro, eppure altre regioni nelle stesse condizioni lo hanno già abolito.

Dichiara che il Ministero non avrebbe convocato il tavolo dedicato, eppure sono solo tre le regioni italiane a non aver abolito il Superticket, tra cui l'Abruzzo". Così Sara Marcozzi, capogruppo M5S, replica alla risposta dell'assessore. "Se Regione Abruzzo non è stata convocata al tavolo di monitoraggio dedicato alla abolizione del Superticket ci può essere una sola spiegazione: l'assessore Verí non ha mai avanzato la propedeutica richiesta formale. Stanti le dichiarazioni dell'assessore mi rendo conto che quelli che prima erano dubbi sulla inadeguatezza e incuria di questa Giunta, ora sono diventate certezze." "Qui la lista delle regioni che hanno già abolito il Superticket precisa Marcozzi: - Le regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Basilicata, Valle d'Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Sardegna e le Province Autonome di Trento e di Bolzano avevano già eliminato completamente il Superticket o adottato provvedimenti per ridurre l'importo o ampliare i soggetti esenti. - Le Regioni Marche, Lazio, Veneto (dal 2020), Molise, Campania, Liguria, Piemonte hanno approvato provvedimenti usufruendo del fondo (anche ampliando le misure precedenti); - Solo le Regioni Abruzzo, Puglia, Calabria applicano il superticket pieno".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Continua a tenere banco la vicenda della seconda Tac, dopo Fratelli d'Italia interviene anche la Lega con l'affondo di Fausto Memmo.

Il consigliere regionale del M5s, nonchè vice presidente della Commissione Sanità, annuncia inoltre che porterà il caso in Commissione Vigilanza.

Dopo gli incendi che hanno colpito per sei giorni il capoluogo d'Abruzzo ovvero la frazione di Arischia e i quartieri di Pettino-Cansatessa, la Regione, ha dato seguito alla richiesta formulata dal Comune dell'Aquila.

“I fondi Masterplan per la riqualificazione delle aree di risulta di Pescara non sono né persi, né congelati, né tantomeno spariti.