Domenica 25 Settembre 2022

Politica

Lanciano, presentata la nuova Giunta comunale guidata dal sindaco Filippo Paolini

30/10/2021 - Redazione AbruzzoinVideo

Sono 4 donne e 3 uomini gli assessori del nuovo governo cittadino di centrodestra a Lanciano. Una squadra di professionisti, alcuni con un bagaglio di esperienza amministrativa alle spalle, altri alla primissima discesa in campo e tutti con un obiettivo comune fare il bene della città in grande coesione.

“Sono particolarmente contento della presenza di una maggioranza femminile all’interno della Giunta, non era scontato, sono quattro donne che hanno conquistato questo ruolo per la loro determinazione, la loro passione ed alle quali nessuno ha regolato nulla. Vi presento una squadra di persone esperte che hanno un curriculum personale importante, per cui sono certissimo che insieme faremo un grande lavoro per la nostra città.” Così il neo sindaco di Lanciano, Filippo Paolini, che dopo dieci anni torna alla guida del Governo cittadino, dopo aver ricoperto questo ruolo dal 2001 al 2011, che oggi ha presentato la sua Giunta Comunale nella Sala Benito Lanci della Casa di Conversazione.

“In questa giunta ci sono 4 persone che hanno esperienza ed alle quali chiedo un maggiore sacrificio, 3 sono stati già con me come assessori, Angelo Palmieri, Paolo Bomba e Graziella Di Campli e poi c'è Tonia Paolucci, sanno come lavoro e da loro mi aspetto qualcosa in più rispetto agli altri, proprio per la loro esperienza che io cercavo e che verrà coniugata con la professionalità, la passione e la determinazione degli altri membri della Giunta, che sono alla loro prima esperienza amministrativa e politica”.

Il primo cittadino si è detto molto soddisfatto di come sia stato chiuso il percorso delle nomine. “Ora possiamo partire, - ha detto - la giunta già la prossima settimana sarà al lavoro, poi l’8 novembre si riunirà il primo consiglio comunale”. Paolini ha dato subito dopo la parola agli assessori.

GRAZIELLA DI CAMPLI (Lanciano che Verrà) deleghe a Urbanistica, Patrimonio e Politiche della Casa.  “Sono emozionata come la prima volta, ringrazio il sindaco che mi ha assegnato una delega superiore alla mia grandezza, cercherò naturalmente di mettere tutto il mio impegno e la mia determinazione. Un nuovo che mi intriga e faremo in modo di programmare e progettare insieme la città del futuro. Sono qui pronta a chiedere a tutti coloro che hanno preso parte a questa importante esperienza elettorale, che ci ha portati finalmente a riprenderci la città, a mettersi a disposizione non nostra, ma di Lanciano, così come è stato fatto in campagna elettorale, per dare il loro contributo in tutte le iniziative che andremo a svolgere e che svolgeremo insieme. Credo che la nostra amministrazione dovrà essere intesa come un unicum in cui tutti dobbiamo dare il nostro contributo".

CINZIA AMOROSO (Lega): delega a Politiche Sociali e Giovanili

“Un ruolo importante e delicato perché avrò a che fare con una grande fetta di popolazione che ha bisogno di aiuto, ha necessità di essere inclusa, e c’è bisogno di snellire la burocrazia, quindi metterò tutto il mio impegno, così come faccio con il mio lavoro di medico chirurgo, così farò con altrettanta sensibilità nei confronti dei cittadini lancianesi.

ANGELO PALMIERI (Alleanza con Paolini) deleghe a Affari Generali, Risorse Umane, Istruzione; Partecipazione e Trasparenza

“Ho ricevuto nuove deleghe, sono stata già assessore alle politiche sociali nelle precedente Giunta guidata da Paolini, deleghe ora che mi permetteranno di confrontarmi con i dirigenti scolastici per risolvere alcune problematiche che mi sono state già segnalate e che quindi conosco. Obiettivo comune è che la macchina amministrativa vada nel miglior modo possibile per la città. Ringrazio gli amici che hanno collaborato alla lista, il mio assessorato è anche loro. Ci dobbiamo augurare di dare una svolta, un cambiamento a questa città.”

MARIA IDA TROILO (Forza Italia): Deleghe a Commercio, Agricoltura, Tutela degli Animali

“Faremo, ne sono convinta, un grandissimo lavoro di cui si avrà la percezione già da Natale, ci metteremo un impegno a 360 gradi e ne avrete contezza nell’immediatezza. Per quanto mi riguarda ci sarà grande impegno per le attività commerciali e le attività produttive della città, nonché per l’agricoltura e per un tema che tengo a cuore in modo particolare, ma che non toglie nulla alle altre deleghe, la tutela degli animali. E una promessa che faccio a tutti i cittadini lancianesi”

PAOLO BOMBA (FdI): deleghe a Assetto del Territorio, Mobilità e Traffico, “Ringrazio il sindaco per la fiducia, il mio è un assessorato impegnativo, mi occuperò di lavori pubblici manutenzioni, ztl, mobilità, ma lavoreremo di squadra perché solo così potremo ottenere i risultati che ci siamo prefissati, una squadra al lavoro e a disposizione di tutti i cittadini. Già nei primi mesi contiamo di dare un segnale importante alla città, un segnale di pragmatismo, cambiamento e dinamicità. Ringrazio la nostra lista, i cittadini che ci hanno sostenuto e tutti coloro che hanno fatto sì che io riuscissi ad ottenere questo risultato, per merito di tutti candidati eletti e non eletti”.

TONIA PAOLUCCI (Libertà in Azione) deleghe a Transizione Ecologica, PNRR, Innovazione Tecnologica e Sistemi Informativi, Digitalizzazione, Sicurezza, Decoro Urbano, Contrade; “

“Ringrazio il sindaco per la delega che mi ha affidato, sia  quella nuova e innovativa, che mi vedrà collaborare con tutta la squadra, perché si occuperà di temi importanti in maniera trasversale, ma anche per le deleghe tradizionali che interesseranno l’ambiente e temi importanti quali le contrade ed i quartieri. E poi grazie ancora per la delega alla sicurezza, un tema per cui ci siamo sempre battuti in questi anni all’opposizione, che mi vedrà lavorare molto con il sindaco che ha tenuto per se la delega alla polizia municipale. Ringrazio la mia squadra e tutta la squadra di centrodestra. Dobbiamo lavorare tutti insieme per il bene della città”.

DANILO RANIERI (Lega)- Vicesindaco, Assessore al Bilancio e Finanze, Cultura, Sport e Turismo

“Lanciano ritengo possa ripartire se si eleva l’asticella culturale, cercheremo di far bene, le casse saranno in ordine e saremo attentissimi cosi come Paolini lo è stato nei suoi anni precedenti di mandato. Noi saremo i suoi bracci operativi”.

Presenti anche alcuni neo consiglieri eletti appartenenti alle varie liste civiche e partiti di centrodestra.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

All''evento politico, promosso da Emilia De Matteo, hanno partecipato i candidati di Camera e Senato, Luigi D'Eramo e Vincenzo d'Incecco, nonchè Nicoletta Ver, assessore regionale della Lega

"Siamo il vero polo alternativo al partito unico della guerra, delle privatizzazioni e della precarizzazione del lavoro, contro le politiche neoliberiste e guerrafondaie"

"Dal primo giorno ci sono candidati che per il posizionamento in listino hanno poche probabilità di entrare, eppure lavorano con costanza e abnegazione per spirito di servizio verso il Movimento".