Giovedì 29 Febbraio 2024

Politica

IL PD INCONTRA UNA DELEGAZIONE DEI LAVORATORI DEL GRUPPO VILLA PINI

02/04/2012 - Redazione AbruzzoinVideo

2 APRILE 2012. Questa mattina, il gruppo regionale del Partito Democratico, alla presenza del Senatore Giovanni Legnini ha incontrato una delegazione in rappresentanza dei lavoratori del Gruppo Villa Pini, a seguito della recente sentenza del TAR che ha di fatto cancellato l’accreditamento della Struttura sanitaria. “Bisogna assumere la consapevolezza – ha detto Legnini – che ci troviamo di fronte ad un caso unico in Italia e dunque ogni soluzione deve tenere conto di una fattispecie mai verificatasi: una struttura privata non in regola con il versamento dei contributi, a cui segue il fallimento, con una curatela che inizia a versare glia arretrati e che nel contempo cede in affitto la struttura ad un nuovo operatore. Il diritto fallimentare impone la cosìddetta par conditio creditorum, cioè anche se la curatela volesse versare tutti i contributi non potrebbe farlo, perché deve rispettare e provvedere al pagamento anche degli altri debiti, secondo priorità stabilite dalla legge fallimentare. Circostanza che rende di fatto, per la curatela, impossibile adempiere alla legge regionale che impone il regolare versamento contributivo pena la decadenza dell’accreditamento”

” Dunque ci troviamo di fronte ad un caso eccezionale ed unico nel suo genere – dice ancora Legnini - per questo noi come PD proponiamo che il problema vada posto al Tavolo di Monitoraggio che si terra il 04 aprile. Li il governo con il Commissario Chiodi dovranno condividere una linea: autorizzare un provvedimento commissariale o una modifica della attuale legge regionale. Tutto il resto sarebbero soluzioni pasticciate, impugnabili ed inutili, ciò a tutela degli interessi di tutti”

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

legnini pd villa pini

Potrebbero interessarti

Verì: In Abruzzo, una rivoluzione nella Sanità che ha recuperato anni di ritardi

L’avvocato Di Primio, che può vantare una lunga esperienza amministrativa, avendo ricoperto, tra le altre cose, anche la carica di sindaco di Chieti per due mandati, resterà in carica per cinque anni

Si completa così l’investimento di oltre 440 milioni di euro. Ai 300 milioni di fondi statali, gli 84 a carico della Regione e i 4 delle Asl, che erano stati presentati dal presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio per la realizzazione dei nuovi ospedali di Avezzano (119 milioni), Lanciano (109 milioni), e Vasto (150 milioni), e per il 118 a l’Aquila 10 milioni, si aggiungono quelli odierni per l'ospedale di Chieti.

Dora Bendotti, Rita Aruffo e Elisabetta Merlino, le tre candidate di centrosinistra al Consiglio Regionale del Patto per l'Abruzzo, per Luciano D'Amico presidente, hanno incontrato le associazioni che operano sul territorio in difesa dei diritti delle donne. Per capire, ascoltare e pianificare interventi condivisi.