Domenica 21 Luglio 2024

Cultura

Teatro Fenaroli di Lanciano, cartellone di Teatro Contemporaneo: in scena lo spettacolo “COSTELLAZIONI”

16/03/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Teatro Fenaroli di Lanciano, cartellone di Teatro Contemporaneo: in scena lo spettacolo “COSTELLAZIONI”

La pièce teatrale è tratta dal giovane e famoso drammaturgo britannico Nick Payne, nei cui testi giocano fisica quantistica, sentimenti, caso e libero arbitrio

Sabato 18 marzo alle 21 presso il teatro Fenaroli di Lanciano, andrà in scena, nell’ambito del cartellone di Teatro Contemporaneo a cura del Teatro Studio Lanciano di Stefano Angelucci Marino e Rossella Gesini - incluso nella Stagione Teatrale 2022/2023 - lo spettacolo “COSTELLAZIONI” di Nick Payne, regia Roberto Solofria con Roberto Solofria e Ilaria Delli Paoli | produzione Teatro Civico 14/Mutamenti (Caserta).

La pièce teatrale è tratta dal giovane e famoso drammaturgo britannico Nick Payne, nei cui testi giocano fisica quantistica, sentimenti, caso e libero arbitrio. C’è una teoria della fisica quantistica che sostiene che esista un numero infinito di universi: tutto quello che può accadere, accade da qualche altra parte e per ogni scelta che si prende, ci sono mille altri mondi in cui si è scelto in un modo differente. Nick Payne prende questa teoria e la applica a un rapporto di coppia. Roland è un tipo alla mano, che si guadagna da vivere facendo l’apicoltore. Marianne è una donna intelligente e spiritosa che lavora all’Università nel campo della cosmologia quantistica. Costellazioni parla della relazione uomo-donna, ispirandosi alle idee della teoria del caos. Il testo esplora le infinite possibilità degli universi paralleli: si tratta di una danza giocata in frammenti di tempo. In questa danza la più sottile delle sfumature può drasticamente cambiare una scena, una vita, il futuro.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Teatro

Potrebbero interessarti

L'evento è organizzato dall’associazione “Officina Lanciano” in collaborazione con l'associazione “I cinque sensi”

Trenta i partecipanti , tra artisti affermati ed emergenti, che hanno completato i lavori in tempi record sfidando il caldo torrido

"Questa pietra non è solo un materiale, ma un simbolo della cultura e dell'identità dell’Abruzzo".