Domenica 03 Marzo 2024

Cronaca

Operazione antidroga nel centro cittadino e lungomare: arresti e sequestri

10/02/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Operazione antidroga nel centro cittadino e lungomare: arresti e sequestri

La polizia di Pescara intensifica i controlli nelle aree critiche della città

Nel pomeriggio di ieri, le forze dell'ordine hanno intensificato i controlli in varie zone della città, concentrandosi sulle aree urbane a rischio di attività criminali. Durante queste operazioni, nei giardini vicino al terminal bus sono stati scoperti due involucri contenenti hashish, per un peso totale di quasi 35 grammi.

 

Il focus dell'operazione si è esteso anche al lungomare, dove un individuo è stato arrestato in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti. Il soggetto è stato sorpreso con oltre 30 dosi di hashish già confezionate, pronte per essere messe in circolazione, e una somma di 90 euro ritenuta provento dell'attività di spaccio.

 

La situazione ha preso una piega più incisiva quando un 23enne è stato individuato su una spiaggia libera, mentre cedeva una dose di hashish ad un altro giovane. La rapida azione degli agenti ha permesso di bloccare entrambi. La perquisizione ha rivelato oltre 50 grammi di hashish, suddivisi in dosi, indicando un'attività di spaccio su vasta scala. L'uomo è stato arrestato sul campo in flagranza di reato e consegnato alle autorità giudiziarie.

 

L'operazione testimonia l'efficacia degli sforzi congiunti delle forze dell'ordine nel contrastare il traffico di sostanze stupefacenti e garantire la sicurezza nelle aree urbane della città.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Polizia di Stato

Potrebbero interessarti

La squadra Mobile della Questura di Teramo ha eseguito otto misure cautelari in carcere e perquisizioni in diverse località, comprese le case circondariali di Teramo, Viterbo, Pescara e Roma Rebibbia. I reati contestati sono spaccio di sostanze stupefacenti e accesso indebito a dispositivi di comunicazione da parte di detenuti.

"Ditemi cosa devo fare". Sono le parole pronunciate ai poliziotti, subito prima di aprire la porta e lasciarli entrare in casa, dal 23enne di Pescara che per 44 ore è rimasto sul parapetto del suo balcone, al quinto piano di un palazzo del centro della città, minacciando il suicidio.

La Sasi comunica che a seguito di segnalazione di controlli interni riconducibili a situazioni di disagio per gli utenti nelle ore di maggior consumo della risorsa idrica, si necessita, oltre alle interruzioni settimanali già programmate e comunicate, di un intervento di interruzione della fornitura non differibile

Con l’avviso di conclusione delle indagini preliminari i finanzieri della Compagnia di Avezzano hanno portato a termine un articolato controllo antiriciclaggio e di polizia economico-finanziaria nei confronti di un’attività “compro oro” presente nel territorio marsicano.