Marted 21 Gennaio 2020

Cronaca

La Polizia di Stato di Pescara arresta cittadino gambiano arrestato per rapina ad un supermercato

09/01/2020 - Redazione AbruzzoinVideo

Nel pomeriggio di ieri poliziotti della Squadra Volante sono intervenuti presso la locale via Socrate ove era stata appena segnalata al 113, rapina in danno di un supermercato.

Nello specifico un uomo di colore si era impossessato di generi alimentari, occultandoli in uno zaino, per un valore superiore ad euro 120 e, vistosi scoperto, aveva aggredito la cassiera scaraventandola a terra. I poliziotti prestavano soccorso alla donna e bloccavano l’autore della rapina presso la locale via dei Peligni, malgrado il tentativo di fuga con una bicicletta. Il malvivente veniva identificato per K.S. 22enne, cittadino gambiano in possesso di permesso di soggiorno per richiesta asilo politico, pluripregiudicato per aver commesso molteplici reati contro il patrimonio, ed in particolare furti presso esercizi commerciali. La merce, recuperata dallo zaino del gambiano veniva restituita al gestore del supermercato, mentre la cassiera veniva medicata presso il pronto soccorso ove veniva giudicata guaribile in giorni 5 a causa della contusione alla schiena a seguito della caduta. K.S. veniva tratto in arresto per rapina e veniva posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di giudizio direttissimo.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Polizia di Stato

Potrebbero interessarti

Indelebile il ricordo di quel dramma con il dolore delle persone che hanno perso i propri cari e che chiedono ancora giustizia.

I carabinieri del nucleo antisofisticazioni hanno provveduto al sequestro di prodotti della filiera del latte e hanno sospeso alcune attività per carenze iginico sanitarie.

La donna è stata vittima di una lunga serie di maltrattamenti, lesioni e persecuzioni vere e proprie da parte dell’uomo durante una convivenza sempre più burrascosa e violenta, tanto da decidere di separarsene nel 2018.

Cresce il malcontento tra i poliziotti penitenziari di stanza al carcere di massima sicurezza di Sulmona per la mancata apertura del reparto deputato al ricovero dei detenuti.