Venerdì 26 Febbraio 2021

Cronaca

Coronavirus, controlli della Polizia municipale a Lanciano per verificare il rispetto della Zona Rossa

23/02/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, controlli della Polizia municipale a Lanciano per verificare il rispetto della Zona Rossa

Il sindaco Mario Pupillo ha sollecitato un intervento delle forze dell'ordine a causa di una impennata di contagi registrata in città e dopo i numerosi assembramenti che si sono verificati nel fine settimana complici anche le giornate di bel tempo.

Non si sono lasciati attendere i controlli degli agenti di Polizia municipale annunciati dal sindaco Mario Pupillo e volti  a controllare il rispetto delle normative vigenti nel rispetto della Zona Rossa, volte a scongiurare il diffondersi del Covid-19 in città. Stamane in piazza Plebiscito a Lanciano numerosi cittadini sono stati fermati per verifiche.Gli assembramenti dello scorso fine settimana, e non solo, non possono essere accettati in un momento di emergenza così delicato con un aumento dei casi pericoloso e preoccupante.

In città si registrano 290 contagi con oltre 250 persone in quarantena. Nella città frentana sono state 33 le persone decedute con Covid. Il sindaco Pupillo sottolinea che la situazione Covid risulta preoccupante poichè in meno di una settimana i contagi sono cresciuti di 123 unità a fronte di 3 guarigioni."Un aumento rapido ed improvviso che dobbiamo assolutamente fermare per evitare conseguenze sanitarie economiche e sociali" dice il sindaco Pupillo. " Questa è una responsabilità di tutti, non solo del sindaco e delle forze dell'ordine, ma di ogni singolo cittadino che deve sentire su di se la responsabilità del rispetto della propria e altrui salute".

Massima attenzione e monitoraggio continuo nelle scuole della città dove al momento ci sono 13 positivi cerificati tra gli alunni in età della scuola dell'obbligo in presenza e 50 quarantene.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il dato allarmante di 33 nuovi positivi ha costretto il sindaco ad emettere ordinanza di chiusura delle attività scolastiche nonchè la chiusura di Corso Trento e Trieste, via Salvo d'Aquisto, via Monte Maiellla, parchi e aree verdi della città, dove si sono verificati maggiori assembramenti. Salgono a 341 i cittadini positivi, un dato mai raggiunto finora.

Sulla popolazione scolastica in presenza oggi 14 alunni positivi e 3 classi in quarantena.

Dieci nuovi decessi. Tra i nuovi positivi quelli con età inferiore a 19 anni sono 83.

Dopo ore di ricerche protratte per tutta la notte, grazie ad un drone del Soccorso Alpino e Speleologico, nelle prime ore del mattino è stato individuato il disperso in una zona molto impervia della parete sud del Monte Vettore.