Marted 27 Febbraio 2024

Cronaca

Chieti, giovane donna costretta alla prostituzione dal fidanzato per pagare il matrimonio, indagato uno studente 28enne

05/11/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Chieti, giovane donna costretta alla prostituzione dal fidanzato per pagare il matrimonio, indagato uno studente 28enne

Per due anni, pubblicando annunci su internet , intercettava imprenditori e personaggi senza scrupoli che pagavano 250 euro per consumare rapporti sessuali con la giovane

Uno studente universitario pescarese di 28 anni è al centro di un caso di sfruttamento della prostituzione nei confronti dell'ex fidanzata, all'epoca dei fatti appena 18enne, la quale ha deciso di denunciarlo per averla costretta a prostituirsi per due lunghi anni, dal 2021 in poi.

La giovane ha dichiarato che il fidanzato le aveva proposto questa attività affermando che avevano bisogno di soldi per potersi sposare. L'orribile situazione è emersa durante un incidente probatorio davanti al Gip Andrea Di Berardino e al Pm, Lucia Campo. La giovane ha riferito che il fidanzato aveva pubblicato annunci su Internet per attirare clienti in tutto l'Abruzzo, ai quali avevano risposto imprenditori, ristoratori, impiegati e professionisti senza scrupoli. Si sono tenuti sei o sette incontri al giorno in hotel o auto, spaziando tra Pescara, Chieti, Teramo, L'Aquila e persino Roma, con una tariffa stabilita di 250 euro a prestazione, che il fidanzato incassava regolarmente. La vittima ha finalmente trovato il coraggio di denunciare il suo incubo, grazie al supporto del suo nuovo fidanzato. Attualmente, il giovane pescarese è oggetto di un'indagine da parte della procura di Chieti, con l'accusa di sfruttamento, induzione e favoreggiamento della prostituzione.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Chieti

Potrebbero interessarti

Nel corso di un'operazione mirata denominata "Drug Market", i militari del Comando Provinciale di Pescara hanno arrestato un giovane spacciatore trentenne, sequestrando un carico di sostanze stupefacenti stimato in 8.000 euro sul mercato della droga.

È accaduto questa sera, 25 febbraio 2024, intorno alle 21 tra via Vittorio Veneto e corso Bandiera.

Operazione delle volanti nel quartiere di via Raiale porta all'arresto di un 33enne pakistano, colto sul fatto dopo il furto di cavi in rame.

Ancora da chiarire le cause della tragedia. Indaga la polizia di Vasto