Lunedì 17 Giugno 2024

Attualità

Sasi, il presidente Gianfranco Basterebbe traccia il consuntivo di fine anno, consistenti i finanziamenti ottenuti

28/12/2022 - Redazione AbruzzoinVideo

Appaltate opere di estrema rilevanza che dovrebbero concludersi in 3 anni e dare finalmente una soluzione quasi definitiva ai disagi dovuti alla mancanza d'acqua, con il recupero 150-200 litri al secondo.

Investimenti importanti, progetti appaltati, obiettivi chiari e qualche difficoltà ancora da risolvere. Il presidente della Sasi Gianfranco Basterebbe traccia un consuntivo dell'anno che sta per salutarci e e annuncia i nuovi progetti, nonché i problemi legati soprattutto all'aumento esponenziale dell'energia elettrica. “Qualche anno fa parlavo di 250 milioni di euro necessari a risolvere tutte le criticità legate soprattutto alla disponibilità della risorsa idrica, oggi pur non avendo raggiunto questa cifra, possiamo ritenerci soddisfatti dei 63 milioni e 700 mila euro di finanziamento di cui 6 milioni e 700 mila sotto forma di premialità – ha spiegato il presidente Basterebbe nel corso della conferenza stampa – 14 milioni e 500 mila sono destinati alla ricerca perdite, siamo stati i primi a scommettere su questi interventi specifici e i risultati ci hanno dato ragione. Ultimeremo i lavori a Vasto e a San Salvo e cominceremo sui comuni della costa”.

Il presidente ha inoltre parlato dell'interconnessione tra le sorgenti Del Verde, Avello, Sinello e Capovallone, della realizzazione del potabilizzatore, della sostituzione delle pompe ai 4 pozzi di Fara San Martino. Sono opere di estrema rilevanza che dovrebbero concludersi in 3 anni e dare finalmente una soluzione quasi definitiva ai disagi dovuti alla mancanza d'acqua, con il recupero 150-200 litri al secondo. “Venticinque milioni saranno destinati per ultimare i lavori relativi alla depurazione”, ha continuato Basterebbe. E se da una parte si sorride per gli obiettivi centrati, dall'altra non si può non sottolineare come il 2022 con l'energia elettrica praticamente triplicata (nel 2021 3 milioni e mezzo, nel 2022, 9 milioni e mezzo) registra un bilancio che chiude con un risicato pareggio, dopo gli utili di 5 milioni e mezzo. Va anche detto che l'Arera ha stabilito che questi aumenti non possono essere caricati in bolletta.

Il presidente ha tenuto a rimarcare il lavoro fatto dall'ufficio tecnico che è riuscito ad ottenere finanziamenti importanti, nonché dall'ufficio commerciale per un recupero del credito di quasi 17 milioni di euro. Ed ecco i progetti finanziati, approvati e appaltati: 421 mila euro per il collettore fognario di Vasto, circa 4 milioni di euro per il depuratore a San Vito e zona ortonese, 1 milione e 288 mila euro per la modifica della condotta a Gissi più il depuratore. Quattro milioni e 400 mila per depuratore del Sangro e circa un milione e mezzo per depuratore e condotta a Casoli. I lavori prenderanno il via nel 2023. Base d'asta per il potabilizzatore da realizzare tra Roccascalegna e Altino, di 14.439.520.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La Regione Abruzzo ha emanato una nuova direttiva che consente ai privati cittadini, imprese, associazioni ed Enti pubblici di raccogliere legna presente a terra lungo i corsi d'acqua demaniali regionali, al solo fine dell’autoconsumo.

La presidente del consiglio comunale di Lanciano a nome dell'Amministrazione Frentana ha consegnato alla città di Macerata una pergamena riportante la motivazione del conferimento di Città Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Il presidente del Consiglio regionale dell'Abruzzo Lorenzo Sospiri, ha partecipato questa mattina alla conferenza stampa convocata con Ater e Comune di Pescara per presentare il bando di gara per l’abbattimento del complesso edilizio popolare denominato Ferro di Cavallo a Pescara All'incontro con la stampa erano presenti anche i consiglieri regionali Guerino Testa e Luca De Renzis