Marted 28 Maggio 2024

Attualità

Lanciano, Tavolo tecnico di confronto sul nuovo Piano Sociale Regionale

06/09/2022 - Redazione AbruzzoinVideo

Presenti, l'assessore regionale Nicola Campitelli, l'assessore alle politiche sociali del comune di Lanciano Cinzia Amoroso e numerosi amministratori comunali, dirigenti e tecnici degli Ecad.

"Abbiamo illustrato stamane nel corso di un tavolo tecnico molto partecipato, le linee guida che abbiamo approvato, in Giunta e Consiglio regionali, del Piano Sociale regionale 2022 2024, Protezione Inclusione Opportunità, uno strumento molto importante attraverso il quale abbiamo raggiunto un risultato storico poichè siamo riusciti, mettendo insieme i fondi regionali, nazionali e Europei, a triplicare le risorse economiche previste nel precedente Piano regionale". Così l'assessore regionale Nicola Campitelli intervenuto stamane a Lanciano, nella sala Benito Lanci della Casa di Conversazione, ad un incontro tecnico volto a discutere e dialogare sulle nuove opportunità offerte dal Nuovo Piano sociale Regionale.

“Nel prossimo triennio la Regione Abruzzo metterà in campo più di 400milioni di euro, comprese le risorse del PNRR, che andranno a sanare le fragilità sociali del territorio. Si potrà intervenire con maggiore incisività sulle politiche della famiglia e la tutela dei minori, sulle criticità del mondo giovanile, la disabilità, e ci sarà una particolare attenzione al contrasto delle povertà e la violenza di genere”.

"Un risultato straordinario che consentirà di aprire la platea di cittadini che potranno usufruire di questa Piano e che sta a dimostrare ancora una volta la sensibilità e l'attenzione da parte della Regione Abruzzo verso i soggetti più fragili e le persone più bisognose". 

"Una Una giornata importante per il nostro l'assessorato alle politiche sociali, per il nostro Ecad e per tutti gli Enti d'Ambito Sociale regionali. Da oggi inzia una un nuovo percorso di integrazione socio sanitaria delle persone più bisognose e fragili della nostra società grazie ad un lavoro certosino da parte della Regione, che ha approvato un Piano Sociale volto a creare nuovi livelli essenziali di prestazioni, nuovi Lep, ( Si tratta di quei servizi e quelle prestazioni che lo Stato deve garantire in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale, in quanto consentono il pieno rispetto dei diritti sociali e civili dei cittadini.) per aumentare l'integrazione in tutti i Comuni del Territorio." Ha detto l'assessore alle Politiche sociali e GIovanili del Comune di Lanciano Cinzia Amoroso.

"In questi anni il Piano Sociale, che ha durata triennale, è stato fermo su alcuni punti perchè ci sono state altre piorità, come ad esempio la pandemia, ma ora è arrivato il momento di focalizzare l'attenzione su questo strumento fondamentale e di aumentare l'integrazione delle persone fragili. I dati statistici ci mostrano come il territorio sia sprovvisto di integrazione socio sanitaria, in particolare per le persone over 65 e non autosufficienti e per le persone affette da patologie trisomiche, risulta dunque importante aumentare l'accoglienza delle persone fragili. - dice l'assessore - Ad esempio per le persone affette da autismo non è importante garantire solo l'assistenza e le cure primarie ma avviare dei percorsi di inclusione mirati nella città di residenza." 

"Nell'incontro di oggi, che è stato un momento di ascolto e di discussione e che ha visto la presenza dell'assessore regionale Nicola Campitelli, dei tecnici dei vari Ambiti e di alcuni amministratori, abbiamo iniziato a gettare le basi su come intervenire in base alle nuove linee guida. - continua Cinzia Amoroso -  Seguiranno tavoli tematici che la nostra amministrazione comunale promuoverà con il coinvolgimento della famiglie e delle associazioni del terzo settore che hanno il desiderio di integrarsi in questo percorso virtuoso avviato da noi, instaurando una collaborazione e un dialogo che risultano fondamentali per stabilire le priorità su cui intervenire e far emergere quelle criticità che potrebbero esserci sfuggite".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

I cittadini possono votare fino al 15 Giugno i propri comuni preferiti. Ecco chi si contende il prestigioso riconoscimento.

Uno spazio inclusivo per la cittadinanza nato dalla collaborazione tra Uniat Abruzzo e Comune di Lanciano

Lo comunica l'Unione Sindacale di Base Federazione Abruzzo e Molise