Mercoledì 24 Aprile 2024

Attualità

Oggi primo giorno di scuola per 165mila studenti in Abruzzo, Flc Cgil: 2700 in meno rispetto al 2021

12/09/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Oggi primo giorno di scuola per 165mila studenti in Abruzzo, Flc Cgil: 2700 in meno  rispetto al 2021

Il sindacato di categoria rileva le criticità in ambito scolastico in una nota.

Primo giorno di scuola, in Abruzzo, per circa 165mila studenti. La Flc Cgil, in occasione della ripresa delle lezioni, si sofferma sul problema dello spopolamento, considerando che nell'anno scolastico 2022-2023 "si registrano circa 2.700 alunni in meno rispetto al precedente.

I numeri - rileva il sindacato - testimoniano il progressivo impoverimento della scuola in Abruzzo. È sempre più difficile organizzare un servizio scolastico con numeri di questo tipo laddove abbiamo criteri di assegnazione dell'organico che tengono presente il numero assoluto. Di fatto ci sono meno alunni, meno organico, meno servizi e meno tempo scuola". Superata l'emergenza Covid-19, che "ci auguriamo sia passata definitivamente - prosegue il sindacato - c'è da dire che non sappiamo quello che accadrà. Ci troviamo di fronte a un'organizzazione delle lezioni che prevede che non ci siano mascherine, sono venuti meno i requisiti che c'erano in precedenza, ma viene chiesto di aprire le finestre e questo in contesti come quelli abruzzesi, fatti di aree interne e territori montani, può essere un problema. Non si è invece intervenuti in modo strutturale, ad esempio con sistemi di aerazione".

Altro problema è che "non ci sono più i lavoratori del cosiddetto organico Covid, cioè vengono meno circa 2000 unità di personale, che in questi anni sono state usate anche per attività di ordinaria amministrazione". Si tratta, per la Flc Cgil, di un "tema molto grave", che si aggiunge a quello del precariato. "Quasi il 20% dell'organico regionale è precario. Questo è un dato molto negativo. La precarietà, tra l'altro, riguarda soprattutto il sostegno. Quasi la metà degli insegnanti di sostegno è precaria o non stabile, in un settore dove la continuità didattica sarebbe fondamentale", conclude il sindacato abruzzese.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Abruzzo Scuola

Potrebbero interessarti

Lunedì mattina nella sala “Benito Lanci” la ratifica dell’accordo alla presenza dei sindaci delle due cittadine. Concerto finale martedì alle 17 al Teatro Fenaroli

A pochi giorni dalla ricorrenza del quindicesimo anniversario del terremoto che il 6 aprile 2009 ha colpito la città capoluogo e molti comuni dell’aquilano, nel centro di Fossacesia è stato intitolato un piazzale a L’Aquila. Molte centinaia di aquilani furono ospitate a Fossacesia.

È un importante servizio dedicato a migliorare il rapporto degli anziani affetti da demenza lieve con l'ambiente circostante e i familiari, con l'obiettivo di contenere i sintomi e preservare le capacità residue della persona.

L'assessore di Fratelli d'Italia, già sindaco di San Salvo, annuncia l'apertura di uno spiraglio concreto ed effettivo sulla possibilità di mantenere i livelli occupazionali esistenti, escludendosi scelte dannose per i lavoratori.