Giovedì 18 Aprile 2024

Attualità

Chieti, riunione in Prefettura del Gruppo di Lavoro emergenze di protezione civile

11/01/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Chieti, riunione in Prefettura del Gruppo di Lavoro emergenze di protezione civile

La Task Force ha il compito di agevolare in caso di emergenza il compito degli organismi specifici di coordinamento già prima della loro attivazione migliorando la risposta del sistema soccorso

Si è svolta stamane in Prefettura di Chieti, la prima riunione del Gruppo di lavoro per le emergenze di protezione civile, costituito dal Prefetto Della Cioppa con decreto del 29 dicembre scorso e del quale fanno parte i referenti designati della Agenzia Regionale di Protezione civile, della Provincia, della Questura, dei Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco, oltre alla Sezione Polizia Stradale di Chieti, la Capitaneria di Porto, la ASL 02, il CME Abruzzo Molise/Ufficio Documentale di Chieti, il 9° Reggimento Alpini, il Comitato Locale della Croce Rossa, l’ANAS, i Comuni di Chieti, Vasto e Lanciano e la Sezione regionale del Corpo del soccorso alpino e speleologico.

Nel corso della riunione il Prefetto ha illustrato gli obiettivi del Gruppo di Lavoro, costituito con il precipuo scopo di assicurare la massima efficienza al complesso delle attività poste in essere, in caso di evento emergenziale, anche con immediati provvedimenti diretti nelle primissime fasi di intervento prima dell’attivazione degli organismi previsti dalla normativa.

Quindi, il Gruppo di Lavoro, denominato appunto di Emergenza, mediante il costante flusso informativo tra i componenti della “Task Force”, si prefigge di agevolare il compito degli organismi specifici di coordinamento (quali i Centri di coordinamento di Soccorso, i Centri Operativi Misti, i Centri Operativi di Viabilità), già prima della loro formale attivazione, i quali beneficeranno delle preventive valutazioni e della tempestiva predisposizione delle strutture di soccorso, rese immediatamente operative dal Gruppo di Lavoro, migliorando la risposta complessiva del sistemasoccorso, fin dai primi momenti. In tal modo saranno significativamente ridotti i tempi tecnici necessari che intercorrono fra l’ipotetico evento emergenziale (di qualsiasi tipo esso sia e che vedrà poi applicare le procedure previste dai singoli piani per tipologia di evento) e la concreta operatività della prevista Struttura di Coordinamento, ma soprattutto sarà immediatamente attivato il Sistema dei Soccorsi, grazie proprio al continuo lavoro di preparazione e di predisposizione effettuato dal citato Gruppo di Lavoro.

Per il tramite delle periodiche riunioni del Gruppo di Lavoro, inoltre, si assicurerà, di fatto, una continua attività di formazione dei Referenti dei vari organismi coinvolti nel sistema soccorso, che avranno sempre ben chiaro il concorso che ogni Ente coinvolto fornirà in chiave di coordinamento assicurato dalla Prefettura, in una costante attività di esercitazione e di “training on the job”. La prossima riunione della Task Force, nell’ambito della quale si procederà ad una attenta disamina dei dati richiesti dal Prefetto a ciascun Ente convocato, nell’ottica di delineare un quadro generale delle risorse a disposizione e dei tempi di intervento dei soggetti facenti parte del sistema di protezione civile, si terrà il 26 gennaio.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il costo dei lavori è di 800mila euro, finanziati per il 70% dall’8per mille, e il restante 30% circa 240mila euro dalla Curia e dalla comunità invitata ad aiutare nella spesa, ciascuno secondo le proprie possibilità.

Per il sindacato l'azienda non ha mantenuto l’impegno di procedere all’assunzione di 162 dipendenti in due fasi dell’ex multinazionale americana ma solo 70 dipendenti

Misure straordinarie di sicurezza per il summit nel quale si parlerà della situazione in Medio Oriente.

Una giornata speciale per scoprire il ruolo della Guardia di Finanza nella tutela del mare e delle sue risorse, tra dimostrazioni pratiche e incontri con i professionisti del Corpo.