Mercoledì 12 Agosto 2020

Attualità

Centinaia di pensionamenti nella scuola abruzzese grazie al Quota 100

02/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Centinaia di pensionamenti nella scuola abruzzese grazie al Quota 100

Cisl Scuola Abruzzo: occorre sistema di reclutamento stabile ed affidabile

"La scuola abruzzese anche quest’anno vede un numero di pensionamenti consistente di docenti ed ATA. Oltre il 50% delle domande sono state inoltrate grazie alla possibilità di “Quota 100”, quindi per il secondo anno di applicazione della possibilità nella scuola abruzzese si registra l’effetto di un raddoppio delle domande. - Lo rileva, in una nota, il segretario generale della Cisl Abruzzo- Molise, Davide Desiati - Il mancato espletamento dei concorsi e l’esaurimento delle graduatorie per le assunzioni produrranno l’effetto, a settembre, di un notevole incremento delle supplenze.- continua la nota - Ancora una volta, indipendentemente dalla situazione emergenziale che vive il nostro paese, si dimostra l’incapacità di gestire un settore delicato come l’istruzione. Le attuali generazioni di studenti, nei diversi ordini e gradi di scuola, dovranno subire anche l’ulteriore danno della precarietà dei propri docenti e della discontinuità dell’azione educativa e didattica. Ancora una volta - conclude l'esponente della Cisl Scuola - si manifesta la necessità di un sistema di reclutamento stabile ed affidabile,sistema che l’attuale sistema politico ha ampiamente dimostrato di non riuscire a garantire".

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Abruzzo Scuola

Potrebbero interessarti

Ma il sindacato rileva il grande ritardo sulla predisposizione delle risorse umane necessarie per assicurare una riapertura delle scuole assicurando tutte le norme di prevenzione anticovid.

Il progetto ha visto numerosi Incontri e affollati laboratori in sei comuni del Chietino.

Prima fase dei lavori dell’Autorità di sistema portuale per il ripristino della massicciata che protegge la banchina commerciale. Incarico affidato alla ditta Ne.co Costruzioni per un quadro economico di 800 mila euro con lavori programmati nel 2021 per un altro milione di euro.

Il Ministero, quotidianamente, pubblica numerose faq, cambiando continuamente le regole in corsa, generando confusione, ansie e giuste preoccupazioni.