Giovedì 02 Luglio 2020

Sanità

Coronavirus, plasma iperimmune, continua al Servizio Tasfusionale Asl Pescara l’idoneizzazione dei donatori guariti

22/05/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, plasma iperimmune, continua al Servizio Tasfusionale Asl Pescara  l’idoneizzazione dei donatori guariti

E’ Iniziata il 7 maggio scorso l’idoneizzazione dei donatori guariti dopo malattia da COVID 19 presso il Servizio Trasfusionale della ASL di Pescara.

La dott.ssa Ornella Iuliani, principal investigator dello “ Studio interventistico per valutare l’efficacia e la sicurezza dell’immunoterapia passiva con plasma da pazienti Covid-19 guariti (“convalescent plasma” o “plasma iperimmune”), nel trattamento delle forme severe di COVID 19, con tutto il team del Servizio Trasfusionale, sta contattando i pazienti guariti e che quindi hanno sviluppato anticorpi specifici contro la SARS-COV2 per definire un pool di donatori idonei per la donazione di plasma.



Come è noto già in altre realtà italiane la terapia con il plasma iperimmune sta dando risultati incoraggianti e anche in Abruzzo ad oggi tutti i possibili donatori contattati hanno risposto in maniera positiva rendendosi disponibili alla donazione. È importante sottolineare la peculiarità di questo studio che vede coinvolti tutti i Servizi Trasfusionali per poter dotare gli Ospedali abruzzesi dello stesso armamentario terapeutico per sconfiggere il coronavirus.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il manager della Asl Lanciano Vasto Chieti ha inviato un resoconto, dove sono indicati numeri, criticità e soluzioni adottate”.

«Sono sconcertato dalla posizione assunta dal Sindaco di Vasto. Questa Direzione sta facendo salti mortali per mettere riparo in ospedale a una situazione lasciata colpevolmente in abbandono per decenni, e lui porta le carte in Procura»: il Direttore generale della Asl, Thomas Schael, ha parole durissime verso il primo cittadino in merito ai problemi strutturali del “San Pio” che hanno causato, com'è noto, il crollo parziale del soffitto in una stanza della Chirurgia, determinando il trasferimento delle degenze in un'altra ala e la chiusura della sala parto. Il tema sarà al centro di un vertice convocato per domani mattina nell’Assessorato regionale alla Salute.

Dopo un iter articolato di interventi avviati da tempo, giovedì 2 luglio alle ore 9:00, si inaugura al pronto soccorso del San Salvatore la “Stanza Rosa” per le donne e tutte le vittime di violenza. Progetto promosso dal Soroptimist Club L’Aquila

Continua l'impegno del Club frentano guidato da Alberto D'Alessandro a sostegno dell'ospedale frentano.