Sabato 16 Ottobre 2021

Sanità

Coronavirus, Opi Chieti sollecita la Asl: "Vaccinare subito i 200 infermieri liberi professionisti"

17/02/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, Opi Chieti sollecita la Asl:  "Vaccinare subito i 200 infermieri liberi professionisti"

Il presidente Cicolini: E’ una necessità non rinviabile, considerando il contributo professionale che stanno garantendo sul territorio.

Vaccinare subito contro il Covid-19 anche i 200 infermieri libero professionisti che operano sul territorio della provincia di Chieti, i più colpiti dalla pandemia anche dal punto di vista lavorativo ed economico e i più esposti al contagio: è la richiesta inviata ufficialmente dall’Ordine delle professioni infermieristiche (Opi) della provincia di Chieti alla Direzione generale dell'Azienda sanitaria locale.

«Ci era stata garantita l’attivazione delle procedure per includere anche questi professionisti nella programmazione delle vaccinazioni insieme a tutti gli altri operatori sanitari - scrive il presidente dell’Opi Chieti, Giancarlo Cicolini, nella lettera inviata al direttore generale, Thomas Schael, al direttore sanitario, Angelo Muraglia, e al dirigente delle professioni sanitarie, Gennaro Scialò -. E’ una necessità non rinviabile, considerando il contributo professionale che stanno garantendo sul territorio.

Gli impegni presi dalla Asl nella riunione con Opi devono essere mantenuti. Lo stesso direttore Schael, in un incontro con il nostro Ordine nei mesi scorsi, aveva sottolineato che vanno protetti innanzitutto gli operatori sanitari più deboli, ad esempio quelli che lavorano in diverse strutture private e rischiano maggiormente di contagiarsi e di diffondere il contagio, indicando la volontà dell'Azienda di dedicare loro una specifica e rafforzata attenzione. Siamo pertanto certi che la Asl vorrà dare immediata attuazione alle sue stesse indicazioni, nell'interesse dei pazienti e degli operatori sanitari».

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Impianto mini invasivo di valvola cardiaca trasmesso al Congresso nazionale di Cardiologia interventistica

Intanto in alcuni Comuni la percentuale dei vaccinati, è ancora sotto il 70%. Si tratta di Montebello sul Sangro, Monteferrante, Orsogna, Roio del Sangro e Schiavi d’Abruzzo.

Prosegue anche con la inoculazione delle prime dosi, circa 500 al giorno, molte delle quali effettuate per effetto dell’estensione del Green pass.