Venerdì 23 Aprile 2021

Sanità

Al via domani la campagna vaccinale a Giulianova, visita istituzionale dell'assessore Verì

03/03/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Al via domani la campagna vaccinale a Giulianova, visita istituzionale dell'assessore Verì

Fissato per il 22 marzo un Consiglio Comunale straordinario sull’ospedale di Giulianova con i vertici della Regione Abruzzo e della Asl di Teramo

Raccogliere le esigenze del territorio al fine di farle confluire in un piano della riorganizzazione sanitaria provinciale ben elaborato e che tenga conto delle singole vocazioni ospedaliere, gestione dell’emergenza con organizzazione delle prossime campagne vaccinali e punto sulla sanità giuliese in un Consiglio Comunale straordinario. Su questi punti, stamane, si sono confrontati l’assessore regionale alla Sanità Nicolettà Verì, in visita istituzionale al Comune di Giulianova, accompagnata dal direttore generale Maurizio Di Giosia e dal direttore sanitario Maurizio Brucchi della Asl di Teramo, il sindaco Jwan Costantini e la giunta comunale.

Particolare attenzione riservata all’evoluzione dell’emergenza epidemiologica e all’organizzazione della campagna vaccinale che a Giulianova partirà domani, giovedì 4 marzo, presso la sala polifunzionale “I Pioppi”, e sarà rivolta agli utenti ultra 80enni, come disposto dalla Regione e dalla Asl Teramana. L’assessore Verì si è complimentata con i vertici dell’azienda sanitaria, i medici ed i sanitari del nosocomio giuliese che, sta svolgendo un ruolo strategico nella gestione dell’emergenza quale ospedale Covid della costa.

Il primo cittadino ha avanzato alcune richieste all’assessore e ai vertici della Asl di Teramo come la possibilità di ripartire con le prossime campagne vaccinali direttamente da quei comuni che in questi giorni, in battuta finale, stanno effettuando le vaccinazioni. Sull’ospedale “Maria S.S. dello Splendore” il primo cittadino ha consegnato alla Verì il documento elaborato dalla Commissione Sanità del Comune di Giulianova, con cui si richiede anche l’immediata convocazione di un Consiglio Comunale sulla sanità che, con decisione immediata, è stato fissato a Giulianova per lunedì 22 marzo, alla presenza dei vertici della Regione Abruzzo e della Asl di Teramo. Il sindaco ha poi posto l’attenzione sulla necessità di ripristinare e valorizzare i reparti dell’ospedale giuliese non appena la morsa dell’emergenza si allenterà ed arrestare il processo, ormai attuato da anni, dell’impoverimento della struttura ospedaliera, e manifestando l’esigenza di arginare la carenza di medici e personale sanitario oltre alla richiesta di stanziare fondi per la ristrutturazione esterna del nosocomio.

“L’assessore Verì ha riconosciuto la funzione assolutamente strategica del nostro ospedale – dichiara il sindaco Costantini – non solo come nosocomio della costa teramana ma anche nella gestione dell’emergenza Covid. Abbiamo trovato da parte dei vertici regionali e della Asl la massima collaborazione a dialogare sul futuro del nostro ospedale tanto che abbiamo già fissato, per lunedì 22 marzo, un Consiglio Comunale straordinario al fine di ottenere tutte le risposte che attendiamo da anni sul futuro del Maria S.S. dello Splendore, chiarire quale sia la sua vocazione all’interno del piano strategico di riorganizzazione sanitaria e procedere ad un concreto potenziamento. Processo, devo dire, già avviato negli ultimi mesi, grazie all’arrivo di strumentazioni e fondi per l’ammodernamento di alcuni reparti, l’adeguamento con percorsi Covid ed il rifacimento degli ingressi con l’abbattimento delle barriere architettoniche”. A tal proposito, oggi in Comune, Antonio Fusaro, cittadino giuliese diversamente abile, ha voluto personalmente ringraziare l’assessore Verì ed i direttori Di Giosia e Brucchi, per aver finalmente adeguato la struttura sanitaria all’accesso sicuro dei disabili e chiesto assistenza sulla prenotazione dei vaccini.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Le associazioni e organizzazioni sindacali dell’Osservatorio Salute Mentale Abruzzo sollecitano, in una lettera, importanti interventi dalla Regione sul tema della Salute Mentale. “Le norme ci sono, ma perché queste norme diventino efficaci occorrono più risorse e occorre una forte attività di programmazione, valutazione e monitoraggio da parte della Regione”. 

Ad eseguire il bio impianto su due pazienti è stata l'equipe guidata dal primario Enzo Di Prinzio.

La Asl Lanciano Vasto Chieti oggi ha dato il via ufficialmente a questi due investimenti attesi da tempo.

Ad occuparsi della prevenzione del disturbo da gioco d’azzardo saranno gli operatori del Serd, il servizio per le dipendenze patologiche, Maria Buchicchio e Gaetano Ruggieri, psicologi, Loriana Mangifesta e Paolo Tondo, assistenti sociali.