Domenica 21 Aprile 2024

Politica

SILVIO PAOLUCCI SULLE TERME CARAMANICO

25/06/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Intervista al Consigliere Regionale Silvio Paolucci dopo l'interpellanza in Consiglio sulla sottoscrizione del contratto all'erogazione delle prestazioni di riabilitazione e utilizzo risorse (L.R. 15/2002) per le Terme di Caramanico

“Sulle terme di Caramanico non se la possono cavare dando la colpa al governo D’Alfonso perché noi abbiamo messo in campo numerose attività come l’accreditamento, senza dimenticare che c’era una concessione fatta dal Podestà risalente al 1943, così come abbiamo salvaguardato 3,2 milioni di euro di budget che oggi forse verranno sottratti, infine è stato fatto il bando per la concessione annuale garantendo la stagione 2018”. E' quanto afferma il Capogruppo del Pd Silvio Paolucci rispondendo alle dichiarazioni dell'assessore regionale Mauro Febbo su una questione che oggi è stata oggetto di una interpellanza. “Inoltre – aggiunge Paolucci - abbiamo fatto una delibazione perché con un Governo regionale sciolto potevamo adottare soltanto questo tipo di atto non avendo poteri di programmazione. La giunta D'Alfonso di fatto ha garantito e salvato la stagione 2018 mettendo in campo ulteriori iniziative. Lo abbiamo fatto perché consapevoli di quanto sia vitale non solo per Caramanico, ma per tutta la vallata, il turismo termale. L'attuale giunta regionale ha a disposizione 1,6 milioni di euro ma non abbiamo ancora capito se e quando li utilizzeranno. 

 

La smettano di chiamare in causa la passata amministrazione – conclude Paolucci – perché dopo 4 mesi e mezzo è arrivato il momento di cominciare a governare questa regione”.
CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Sarà Giuseppe Ursini, detto Peppino, il candidato Sindaco di Fossacesia nella Lista Civica denominata IMPEGNO COMUNE nelle elezioni dell’8 e 9 giugno prossimo.

Forza Italia Giovani continua a svolgere un ruolo fondamentale nell'incoraggiare la partecipazione attiva dei giovani alla vita politica e sociale dei comuni.

L'assessore commenta i dati allarmanti resi noti dall'Opra che parlano di oltre 1800 incidenti sul lavoro nei primi due mesi del 2024 di cui tre mortali.

Oggi nel corso dell'ufficio di presidenza si procederà alla proclamazione