Marted 02 Giugno 2020

Politica

Coronavirus,solidarietà della Lega Lanciano al D.G. Schael dopo l'attacco subito da parte del sindaco Pupillo

31/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus,solidarietà della Lega Lanciano al D.G. Schael dopo l'attacco subito da parte del sindaco Pupillo

Il dramma sanitario che stiamo vivendo non può essere ridotto ad una battaglia di campanile, ne può diventare occasione di campagna elettorale per le amministrative dell’anno prossimo

La Lega Lanciano esprime piena solidarietà al D.G. della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, ed a tutto il personale dell’azienda sanitaria, in relazione al comunicato stampa del primo cittadino di Lanciano, nel quale si attaccava duramente l’operato del manager. La lega definisce irresponsabile il modo in cui il Sindaco del Pd Mario Pupillo si è scagliato contro il Direttore generale per lo spostamento temporaneo di due posti letto dalla rianimazione del Renzetti, ricordando che l'Ospedale destinato ai pazienti Covid gravi è quello di Chieti. “Dei ritardi o delle mancanze dei mesi scorsi siamo i primi a volerne discutere,- dice la lega frentana - ma adesso è prioritario cercare di concorrere, anche con idee ed iniziative, a salvare il maggior numero di persone. Anziché strumentalizzare per due posti di rianimazione, che speriamo valgano la vita di quante più persone possibile, bisognerebbe offrire soluzioni. Se nel P.O. Chieti ci sono tutte le specialità, è preferibile che un paziente Covid venga assistito in quel presidio oppure a Lanciano o a Vasto?- scrive la Lega - Questa riflessione dovrebbe essere fatta da chi ha una qualsiasi responsabilità di governo, seppur locale, come nel caso del Dott. Pupillo che, tra l’altro, nei giorni scorsi, parlava anche come medico e rassicurava la cittadinanza lancianese di essersi recato in Ospedale e che ad Ortopedia era tutto a posto.- dice la Lega - Come Sindaco e medico, il Dott. Pupillo lo abbiamo sentito invitare, giustamente, la popolazione a rimanere a casa ,ma è rimasto sordo e pericolosamente omissivo rispetto alla richiesta di rinviare a dopo il 03 aprile il Consiglio comunale mentre, quasi all’indomani, per le strade cittadine è stato fatto circolare un mezzo che invitava all’isolamento nelle proprie abitazioni. – continua il direttivo frentano della Lega - Il Dott. Pupillo è anche Presidente della Provincia ed il dramma sanitario che stiamo vivendo non può essere ridotto ad una battaglia di campanile Lanciano contro Chieti. Il Sindaco Pupillo destabilizza e spaventa le persone e si pone in conflitto di interessi con il ruolo di Presidente della Provincia. – continua la Lega nella nota - Una epocale emergenza sanitaria nazionale non può diventare strumentale ed occasione per iniziare e proseguire una malcelata campagna elettorale per le amministrative dell’anno prossimo. Sapevamo già che, esaurito il consenso della cittadinanza dopo 9 anni di disastri, il PD e le civiche di supporto avrebbero puntato a strumentalizzare la questione ospedale/sanità, facendone continue distorsioni mediatiche.” Ma la Lega frentana non punta il dito solo contro Pupillo bensì anche sui Paolucci, Taglieri ,Marongiu e Verna – che in questi giorni sono intervenuti il relazione all’operato della Asl e a quanto sta accadendo nell’ospedale frentano a causa dei contagi verificatesi in alcuni reparti, sia di personale sanitario che di pazienti. “E’ già da un anno che assistiamo a continui interventi dell’ex assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci e del suo collaboratore Leo Marongiu, Presidente del Consiglio comunale di Lanciano; come pure il Vice Sindaco Verna che, non potendosi sottrarre alla ricerca di visibilità, sin da ora si è già allineato alla civismo dei grillini, tanto da imitare il consigliere regionale Francesco Taglieri che, ancora più irresponsabilmente, addirittura espone ai Carabinieri una denuncia per presunte gravi mancanze dell’Ospedale di Lanciano, durante la gestione della grave pandemia che stiamo vivendo. -scrive la Lega - Speravamo non ci fossero speculazioni sui tempi che stiamo vivendo, dice la Lega che conclude sottolineando che il partito “ Si mette a disposizione in ottemperanza ai Decreti Governativi nazionali e locali, alle Circolari Ministeriali, alle disposizioni sanitarie, confidenti che adesso ognuno di noi cerchi di essere di aiuto e conforto, anche in silenzio ed in maniera discreta”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'assessore regionale replica alle dichiarazioni dei sindacati: "Alle polemiche contrappongo i fatti"

Complicato coniugare sicurezza, sorveglianza e controllo con le aspettative che i cittadini nutrono per poter frequentare gratuitamente le spiagge

Intervista al neo Assessore Maria Patrizia Bomba, a cui sono state affidate le deleghe alla mobilità, commercio, digitalizzazione, agricoltura, lavoro e intervista al Sindaco di Lanciano Mario Pupillo.

E' l'ordinanza n° 66 in cui il presidente della regione Abruzzo Marsilio e l'assessore all'ambiente Campitelli chiariscono le misure da seguire per lo smaltimento dei dispositivi individuali nelle aziende abruzzesi