Mercoledì 12 Agosto 2020

Politica

Chieti, idropulitrici in azione nel centro storico, l'assessore Bevilacqua "Igiene e pulizia biglietto da visita per la città"

20/06/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

“La qualità della vita in città passa anche attraverso una corretta gestione dei comportamenti individuali non sempre rispettosi della cosa pubblica, con talune pessime abitudini  di cittadini incuranti delle più elementari norme di igiene urbana”. E’ quanto sottolinea l’Assessore all’Ambiente e Gestione dei Rifiuti, Alessandro Bevilacqua.
 
«L’igiene e la pulizia sono sicuramente il biglietto da visita di Chieti – prosegue l’Assessore Bevilacqua – e uno degli  obiettivi fondamentali che questa Amministrazione si è prefissata di portare avanti. Un obiettivo, però, che senza un adeguato senso civico e di appartenenza, è difficile da far rispettare. Prosegue, ad ogni buon conto, il nostro impegno per la pulizia e il decoro urbano, in particolar modo del centro storico.
 
Nelle giornate di ieri i dipendenti di Formula Ambiente, che ringrazio per questo, fino dalle prime ore si sono dedicati alla pulizia e al lavaggio delle svolgendo un lavoro encomiabile in breve tempo.
 
Quanto agli imbrattamenti provocati da incivili proprietari di animali, giova precisare, ancora una volta, che tale scempio pesa sulle tasche di tutta la collettività, compresi coloro che ne sono diretti responsabili, poiché ogni intervento di pulizia ha dei costi ingenti per le casse comunali.
 
L’auspicio – aggiunge l’Assessore Bevilacqua - è che si possa giungere, in breve tempo, ad avere una città sempre più pulita e più bella grazie all’impegno congiunto di Amministratori e cittadini nonché ai progetti che, con le scuole, stiamo portando avanti per sensibilizzare alle tematiche ambientali le nuove generazioni. Una cultura del rispetto dell’ambiente da parte dei cittadini – conclude l’Assessore - aiuta tutti, anche l’Amministrazione, ad avere una gestione migliore dei rifiuti».

 

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

"Una pietra miliare nel percorso politico e amministrativo di Progetto Lanciano all’interno dell’amministrazione di governo cittadino".

Attraverso il Sindaco Mario Pupillo ed il Presidente del Consiglio Leo Marongiu, l’Amministrazione comunale ha chiesto direttamente all’Assessore regionale Campitelli ed al consigliere regionale Montepara di intervenire politicamente per bloccare questa inaccettabile e umorale decisione di Schael.

Continua a tenere banco la vicenda della seconda Tac, dopo Fratelli d'Italia interviene anche la Lega con l'affondo di Fausto Memmo.

Il consigliere regionale del M5s, nonchè vice presidente della Commissione Sanità, annuncia inoltre che porterà il caso in Commissione Vigilanza.