Marted 29 Novembre 2022

Eventi

A Chieti arriva Stefano Rossi, il pedagogista più noto d'Italia

02/11/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
A Chieti arriva Stefano Rossi, il pedagogista più noto d'Italia

L’11 novembre due incontri gratuiti: il pomeriggio al De Sterlich con gli insegnanti, la sera al Marrucino, con le famiglie.

Lezione speciale dello psicopedagogista Stefano Rossi, che sarà a Chieti il prossimo 11 novembre per una giornata intera dedicata alla formazione di docenti e famiglie sui temi dell’adolescenza. L’evento, a cura di Prospettive didattiche e con il patrocinio del Comune, sarà diviso in due parti, la prima conferenza, intitolata “Adolescenti in fuga” riguarda gli insegnanti e si terrà dalle ore 16 alle 17 nell’aula Magna dell’istituto "ITCG Galiani- De Sterlich".

L’evento è gratuito ma per partecipare è necessario che i docenti indicati dai dirigenti scolastici si iscrivano al seguente link:  https://forms.gle/AJMuyEFCe1trTnJT7.

A seguire, stavolta al Marrucino, si terrà invece la seconda conferenza, intitolata “L’Uragano delle Emozioni”, anch’essa è gratuita e aperta a tutti, cittadini e genitori, per poter partecipare a questo evento è obbligatorio iscriversi tramite il link: https://forms.gle/erMoWzyJfgGqWu5X9.

“Siamo veramente lieti di questa giornata con Stefano Rossi, uno dei nomi più noti in Italia nel campo della pedagogia – così il sindaco Diego Ferrara e l’assessore alla Pubblica Istruzioni Teresa Giammarino – Avremo così modo di sostenere la formazione degli insegnanti con un nome di elevata qualità, ma di dare supporto anche alle famiglie, perché la sua esperienza e i suoi consigli sono seguitissimi anche dai genitori. Invitiamo quindi la città a partecipare a questo appuntamento, perché sarà utile a capire dinamiche delicate e complesse da affrontare, soprattutto dopo il covid e a fronte dei due anni di lockdown che hanno profondamente cambiato anche comportamenti e sentire dei nostri ragazzi.

"Ci premeva fare qualcosa di concreto e utile per rispondere al bisogno di supporto che ci arriva dalle famiglie, ma che si manifesta anche quotidianamente nelle scuole e questo appuntamento di certo aiuterà a capire meglio i percorsi possibili. Grazie all’aiuto del Presidente del Consiglio Comunale, Luigi Febo, siamo riusciti a dare in tempi brevi a questa opportunità corpo e forma. A tale proposito ringraziamo i responsabili di Prospettive didattiche con i quali abbiamo attivato importanti sinergie a vantaggio dei nostri ragazzi e della nostra azione amministrativa di competenza e ringraziamo Rossi per fare tappa a Chieti, inserendoci in un circuito di incontri che sappiamo fittissimo”.

“Si tratta di una importante occasione – così Luca Flacco, di Prospettive Didattiche – Stefano Rossi è un vero e proprio nome della pedagogia, che attraverso il suo viaggio nella comunità scolastica ha acquisito un’autorevolezza che deriva da un’esperienza variegata, capace di catturare anche l’attenzione delle famiglie. Dirige il Centro Didattica Cooperativa ed è curatore scientifico di Prospettive Didattiche. Dopo aver lavorato per anni in progetti di contrasto all'abbandono scolastico in situazioni di forte marginalità e disagio ha modellizzato un ricco set di strumenti e percorsi su cui ha già formato 600 scuole e oltre 80 mila docenti. È un autore di numerose pubblicazioni. Scrive per Feltrinelli, Pearson, Focus. La sua pagina Facebook molto seguita dai docenti è "Stefano Rossi Didattica Cooperativa".

Il suo ultimo libro edito da Feltrinelli è "Mio figlio è un casino" (2022). Siamo certi che la giornata di Chieti sia un’opportunità per tutti per confrontarsi e anche per aprirsi a prospettive nuove e competenti nel difficile e delicato rapporto fra adulti e ragazzi”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Chieti

Potrebbero interessarti

Molte le iniziative previste nei prossimi giorni a Lanciano in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Al via domani il ciclo di eventi pubblici promossi dal Comune di San Salvo, in collaborazione con le associazioni cittadine, in vista del 25 novembre

Per il sacrificio è stata concessa dal ministero della Difesa la Croce d'Onore alla memoria.

Il borgo affrescato di Treglio (Ch) ha accolto i numerosi visitatori con un evento pieno di gusto e divertimento.