Lunedì 17 Giugno 2024

Economia

Presentato il servizio intermodale tra Porto di Trieste Sangritana e Honda Italia per trasporto lungo la dorsale Adriatica

11/01/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Presentato il servizio intermodale tra Porto di Trieste Sangritana e Honda Italia per trasporto lungo la dorsale Adriatica

Illustrata la validità del progetto con Honda Italia che ha espresso soddisfazione per il servizio sottolineando che per la multinazionale convertire i propri flussi di approvvigionamento su treno ha prodotto ottimi risultati.

Si è tenuta questa mattina, presso la Torre del Lloyd di Trieste all’interno delle strutture dell’autorità portuale l’evento di presentazione dell'accordo tra Porto di Trieste, Sangritana e Honda Italia, promosso dall’autorità portuale nella persona di Zeno D’Agostino. Erano presenti Marcello Vinciguerra, Managing Director di Honda Industriale Italia, Alberto Amoroso, Amministratore unico di Sangritana, Maurizio Cociancich CEO di Adriafer e Zeno D’agostino Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale.

I relatori hanno presentato ad una platea di operatori del settore, composta da spedizionieri marittimi, compagnie di navigazione e operatori delle dogane, il servizio settimanale ferroviario intermodale per trasporto di container in flusso inbound, iniziato nel 2022 da Sangritana per conto di Honda Industriale Italia da Trieste all’interporto d’Abruzzo di Manoppello. Nel corso della presentazione è stata posta in evidenza la validità del progetto e Marcello Vinciguerra ha espresso soddisfazione per il servizio sottolineando che per Honda si è trattato di una scelta coraggiosa di convertire i propri flussi di approvvigionamento su treno e che la scommessa ha prodotto ottimi risultati. In un momento storico in cui la crisi globale dei trasporti e l’emergenza energetica stanno impattando sulla continuità delle aziende in ogni comparto, Honda Italia e Sangritana hanno deciso insieme di agire un cambiamento che ci restituisce merito in termini di competitività e accelerazione per la sostenibilità ambientale.

Alberto Amoroso, anch’egli soddisfatto per i positivi risultati del servizio ha invitato nuovi operatori ad unirsi all’iniziativa poiché è in fase di approntamento la seconda spedizione settimanale. Egli, inoltre, ha illustrato la visione della storica azienda frentana verso un nuovo modello di trasporto intermodale e l’impegno profuso dall’azienda regionale alla ricerca continua di servire soprattutto, e non solo, le aziende che operano sulla dorsale adriatica, come dimostra l’accordo con Honda Italia che per la prima volta intraprende la strada ferrata aumentando la propria connotazione verde ed efficientando la propria supply chain. Zeno D’Agostino ha evidenziato la centralità sempre maggiore del porto di Trieste grazie anche alle rotte adriatiche di Sangritana e Adriafer che aprono un nuovo network per i trasporti intermodali delal dorsale adriatica. La combinazione di Trieste più ferrovia diviene vincente per dare alle aziende la diminuzione dei tempi di trasporto ed una maggiore puntualità e nelle consegne nelle linee dirette con il FAR EAST delineando nuovi scenari d’ingresso in mercati ancora non serviti.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Convegno ieri pomeriggio, nella Sala Orofino di Confindustria Abruzzo Medio Adriatico a Pescara, dal titolo "Messico: meta di nuove opportunità per le imprese italiane.

A ritirare il premio sono stati i fratelli Di Carlo, Umberto (Presidente) e Tonino, fondatori e proprietari di Tekneko, che hanno espresso grande soddisfazione per questo traguardo raggiunto.

Il patron Valerio Angelucci: “Orgogliosi e soddisfatti del lavoro che svolgiamo ogni giorno”

Pubblicato avviso per erogazione assegno natalità del valore di 2500 euro