Marted 29 Novembre 2022

Cultura

Scuola Civica di Musica F. Fenaroli di Lanciano: continua il percorso virtuoso, dalle idee ai fatti

14/11/2022 - Redazione AbruzzoinVideo

Tra le novità un pianoforte a coda da concerti e i corsi gratuiti per 250 alunni degli Istituti scolastici della città per avvicinare i bambini alla musica.

Un meraviglioso pianoforte nero a coda della prestigiosa ditta Fabbrini, ed un giovane docente che accarezza i suoi tasti suonando pezzi Jazz, è questa già un’immagine che dice tanto di cosa sta accadendo a Lanciano alla storica scuola di musica, che sta cambiando ed inizia un percorso nuovo, virtuoso, una nuova vita.

L’inaugurazione di uno strumento appena acquistato ed il suono del nuovo genere musicale, introdotto quest’anno, emoziona ed affascina lasciando senza respiro chiunque abbia una certa sensibilità musicale. Sono bastati due mesi al CdA dell’Istituzione Civica Musicale Fedele Fenaroli, guidato dal Presidente e direttore artistico Maestro Roberto De Grandis, per cambiare il volto di questa storica realtà di formazione per renderlo più all’avanguardia, più al passo con i tempi, interessante, appetibile alle nuove generazioni ma conservando anche la tradizione. Così, benché l’anno accademico sia iniziato solo a settembre scorso, il Parco delle Arti musicali delle Torri Montanare, nel centro storico del quartiere Civitanova, si anima di oltre 150 allievi durante la settimana che seguono con passione le lezioni tenute dai docenti dei vari dipartimenti.

 

L’Istituzione civica si apre inoltre al territorio a 360 gradi e avvia anche un progetto con le scuole che vede oltre 250 alunni degli istituti cittadini varcare l’ingresso della scuola di musica per seguire gratuitamente le lezioni, per avere un primo importante approccio con questo mondo che potrebbe avvicinarli alla musica nel loro percorso di crescita. Questa nuova visione della Scuola civica di Musica, che con queste caratteristiche si avvia di fatto a diventare Accademia e Conservatorio, vede l’avallo del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca che ha siglato un protocollo di intesa di collaborazione con L’Istituzione Frentana che consentirà agli studenti di ottenere crediti formativi e  seguire seminari con illustri relatori.  Il Ministero, attraverso la professoressa Annalisa Spadolini, seguirà con attenzione le varie fasi del progetto che rappresenta una sperimentazione interessante nel campo della formazione musicale, e che potrebbe diventare un modello nazionale per altre realtà regionali e nazionali.

Le convenzioni siglate con altre importanti realtà formative rappresentano l’altro tassello del progetto ideato dal Maestro De Grandis e dal nuovo Cda, consentirà agli allievi di viaggiare e di conoscere altre scuole di alto livello, seguire corsi, attuare scambi culturali e musicali fondamentali per la loro crescita formativa. Il vicesindaco Danilo Ranieri è davvero entusiasta del lavoro che il CdA nominato dal Comune sta portando avanti “Un lavoro non facile” ha detto – ribadendo il sostegno che l’Ente garantirà a questa importante realtà del territorio affinché prosegua in questo percorso virtuoso e sia per la città motivo di orgoglio.

“Siamo molto soddisfatti di questo avvio di anno scolastico, stiamo già vedendo concretizzarsi le nostre idee che si stanno rivelando efficaci” sottolinea il maestro Roberto De Grandis abbiamo in cantiere diverse novità, intanto abbiamo voluto investire dotando la scuola di un pianoforte a coda da concerti che resterà all’Istituzione per sempre e che riteniamo sia davvero un valore aggiunto, un gioiello che lasceremo in eredità al comune. Tra le novità su cui stiamo lavorando ci sono anche una biblioteca musicale ed una sala di registrazione” Il maestro De Grandis tiene a ricordare il valore delle convenzioni siglate con tutti i conservatori abruzzesi e con la scuola di musica Abbado di Milano e dulcis in fundo il protocollo d’intesa siglato con il ministero del'istruzione dell'Università e della Ricerca, che sancisce un'importante collaborazione. "Il prossimo 9 dicembre dalle 9.00 abbiamo organizzato un seminario dal titolo "Le azioni del Ministero dell'Istruzione e del merito in favore della creatività e della Musica a scuola. Norme prassi e prospettive", che vedrà quale relatrice la professoressa Annalisa Spadolini, coordinatore del Gruppo Operativo CNAPM" annuncia De Grandis " un incontro che rappresenta un primo momento di confronto e riflessione promosso all'interno della nostra scuola."

"Inauguriamo oggi il pianoforte con Il maestro Giulio Gentile, docente del dipartimento jazz, un dipartimento che abbiamo voluto fortemente ed è una novità assoluta della scuola, insieme alle altre discipline dei nuovi linguaggi musicali sui quali crediamo molto e che aprono la nostra Istituzione al mondo musicale attuale, quello dei nostri giovani, con l’obiettivo di catturare la loro attenzione".

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Musica

Potrebbero interessarti

Si terrà nell'aula Magna del Palazzo Arcivescovile, largo dell'Appello a Lanciano alle ore 18.

13 le candidature presentate di cui 12 ammesse e tra queste Castiglione ha individuato i cinque rappresentanti di nomina comunale.

Il Premio ha il piacere di annunciare i finalisti della sezione Poesia degli Studenti, tornata attiva da questa edizione.

Il pomeriggio al De Sterlich con gli insegnanti, la sera al Marrucino, con famiglie. Ferrara e Giammarino: “Un appuntamento da non perdere per districarsi nel rapporto con gli adolescenti”