Giovedì 18 Aprile 2024

Cultura

San Salvo, centootto studenti premiati per il merito scolastico e sociale

11/12/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
San Salvo, centootto studenti premiati per il merito scolastico e sociale

Una cerimonia per riconoscere anche pubblicamente il merito di quanti hanno concluso uno dei cicli di studio con il massimo dei voti negli istituti omnicomprensivo “Mattioli-D’Acquisto” e comprensivo “Rodari”.

Centoquattro per il merito scolastico e quattro per il merito sociale sono gli studenti premiati questa mattina a San Salvo, nella palestra di via Verdi, nell’ambito di “Premiamo il merito” promossa dal sindaco Emanuela De Nicolis e dalla presidente del Consiglio comunale Tiziana Magnacca. Una cerimonia molto sentita, che si rinnova ogni anno, riconoscendo anche pubblicamente il merito di quanti hanno concluso uno dei cicli di studio con il massimo dei voti negli istituti omnicomprensivo “Mattioli-D’Acquisto” e comprensivo “Rodari”.

 

 

 

Il sindaco De Nicolis ha ringraziato studenti e i tanti genitori presenti, che hanno letteralmente riempito gli spalti. Un’iniziativa partita nel 2012 con l’allora sindaco Magnacca e presidente Spadano. Istruzione e cultura sono importanti nel percorso di ogni cittadino “sono la chiave – ha detto il sindaco – che aiuta a risolvere ogni ostacolo e che ci rendono donne e uomini liberi di scegliere in autonomia, donne e uomini consapevoli di quelli che sono i nostri diritti e i nostri doveri, cittadini attivi del domani, che non solo forgeranno il proprio destino, ma che contribuiranno ad accrescere l’intera collettività”.

 

De Nicolis ha ricordato il contenuto dell’articolo 34 della Costituzione, che è stata consegnata ai premiati insieme a un attestato: “ La scuola è aperta a tutti”. Ed ancora: “I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi”. Ha invitato i giovani a farsi guidare sempre dalla costanza, impegno, perseveranza e passione “che vi guideranno nelle vostre scelte”. E’ stato ricordato inoltre l’impegno dell’Amministrazione comunale in questi anni nel realizzare scuole sicure. “Incorniciate questa pergamena e collocatela in un punto della vostra casa dove passando – ha concluso la De Nicolis – vi ricorderà ogni giorno l’impegno che vi ha permesso di raggiungere questo risultato. Vi ricorderà come costanza, impegno, perseveranza e passione sono determinanti per la vostra vita”. Il presidente del Consiglio comunale Magnacca si è complimentato con le famiglie per essere attente e vigili verso i ragazzi “tutto questo è importante per i vostri figli e per la nostra comunità”.

 

Un saluto grato alla scuola – con la presenza del dirigente scolastico Annarosa Costantini (Istituto omnicomprensivo Mattioli-D’Acquisto)e del dirigente vicario Francesca Berchicci per l’assenza di Vincenzo Parente (Istituto comprensivo Rodari) – che si prende quotidianamente cura e alla quale affidiamo i nostri figli. Se i nostri figli sono migliori è merito degli insegnanti e dei docenti”. “La meritocrazia è un valore fondante della democrazia, questo premio è un riconoscimento pubblico – ha detto la Magnacca – a chi è impegnato. Questo è solo un passo della vostra vita. Non stiamo premiando solo il massimo dei voti, ma quello che è un sintomo, un po’ come la malattia, di un lavoro fatto bene, con impegno e passione allenandovi alla vita, acquisendo competenze e conoscenze, imparando quei valori non scritti in nessun libro. Fate in modo che la fatica diventi vostra amica e diamo una mano a chi fa fatica ad andare avanti perché siamo una comunità inclusiva”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La terza edizione dell'evento sarà presentata alla Sala Conferenze della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia, Teramo.

Un viaggio contro lo spreco alimentare che proseguirà in altri comuni del territorio Atessa, Casoli, Guardiagrele, Casalbordino e Palmoli

Un olio che nasce da ulivi piantumati su quella terra macchiata dal sangue dei martiri della giustizia e che adesso rappresenta un simbolo di rinascita e di riscatto.