Domenica 25 Settembre 2022

Cultura

Lanciano, Sala Teatro Mazzini verso la rinascita, dal Pnrr un progetto di 800mila euro per la riqualificazione

21/03/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, Sala Teatro Mazzini verso la rinascita, dal Pnrr un progetto di 800mila euro per la riqualificazione

Il sindaco Paolini e l'assessore Di Campli: "Lo avevamo detto in campagna elettorale e lo stiamo facendo con azioni mirate e concrete"

A Lanciano nella seduta di Giunta Comunale, con delibera n 73 del 17/03/2022, è stato approvato il progetto definitivo/esecutivo relativo all’intervento di “PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) lavori di efficientamento energetico ed adeguamento alle norme antincendio Sala Teatro Mazzini”.

L’importo complessivo dei lavori è di 800mila euro. L'attivazione della procedura di affidamento dei lavori, si spiega in una nota del comune,è subordinata all’effettiva ammissione del progetto al finanziamento, nell’ambito del PNRR, Missione 1 - Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo - Componente 3 – Turismo e cultura 4.0, Misura 1 “Patrimonio Culturale per la prossima generazione”, Investimento 2.3: Migliorare l’efficienza energetica di cinema, teatri e musei.

“Lo avevamo detto in campagna elettorale e lo stiamo facendo con azioni mirate e concrete - hanno detto il Sindaco di Lanciano Filippo Paolini e l’Assessore all’Urbanistica Graziella Di Campli - la riqualificazione del Teatro Sala Mazzini è tra i punti del nostro programma e con questa azione potremmo dargli un notevole impulso”.

“È già “cultura” non continuare a buttare la polvere sotto il tappeto. Il Mazzini chiuso, abbandonato ed ammalorato è una ferita su cui non potevamo essere indifferenti.

Il Sindaco Paolini, i Colleghi di giunta e gli uffici comunali non hanno avuto tentennamenti nella corsa contro il tempo per presentare la progettualità e la richiesta di partecipazione al bando del PNRR che, speriamo, possa andare a buon fine - ha detto il Vicesindaco, Assessore alla Cultura, Sport e Turismo Danilo Ranieri”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Nel palazzo dell'Artigianato di via Roma per 118 anni tanti bambini guardiesi e non solo hanno frequentato l'asilo e la scuola elementare dalle suore. Ora l'obiettivo dell'Ente è quello di recuperare foto, ricordi e documenti per allestire una mostra.

Iniziative a Penne, Pescara e Gioia dei Marsi.

Il maltempo di ieri non è riuscito a fermare l’Associazione Culturale Il Frentano d’Oro che davanti ad un pubblico folto e attento, accorso al Teatro Fedele Fenaroli di Lanciano, ha festeggiato la consegna del XXIII Frentano d’Oro, premio con cadenza annuale conferito quest’anno ad un lancianese doc, il violinista e direttore d’orchestra di fama internazionale Massimo Spadano.

È ambiziosa la proposta formativa del presidente Roberto De Grandis e del nuovo Cda posta all'attenzione del Ministero dell'Istruzione che l'ha accolta e avallata. Inizia così per la scuola di musica frentana il percorso virtuoso che la porterà a diventare un vero e proprio Conservatorio.