Marted 25 Giugno 2024

Cultura

Lanciano, la Rivolta lancianese del 5 e 6 ottobre del 1943, ricordata con una serie di iniziative

04/10/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
 Lanciano, la Rivolta lancianese del 5 e 6 ottobre del 1943, ricordata con una serie di iniziative

“La memoria non è un esercizio sterile, ma è fondamentale per difendere i principi di libertà e democrazia”dice la presidente Anpi Maria Saveria Borrelli.

E' un programma nutrito e intenso quello previsto per ricordare le giornate del 5 e 6 ottobre del 1943 e i suoi giovani martiri, figli di questa terra che hanno dato la vita in nome della libertà e della democrazia contro il nazifascismo. Lanciano città Medaglia d' Oro si prepara quindi a dare il giusto e meritato riconoscimento a un pezzo fondamentale della nostra storia. Uno dei momenti più significativi della giornata di domani è la fiaccolata “Memoria per la Pace” come sottolinea la presidente dell'Anpi Maria Saveria Borrelli.

“Mi auguro che siano davvero tanti a partecipare perché la memoria è importante, non un esercizio sterile e fine a se stesso – questa fiaccolata in nome della pace non è solo una cerimonia per quanto suggestiva, ma vuole essere ricordo vero dei martiri della rivolta e il percorso scelto intende proprio disegnare la mappa del sacrificio di questi giovani. E il loro sacrificio dovrebbe ricordare a tutti noi quanto sia importante la libertà e la democrazia, principi che vanno sempre difesi. In questi giorni sarà con noi Michele Petraroia, rappresentante dell'Anpi nazionale. Il percorso della fiaccolata – aggiunge la Borrelli - si snoda sulle Tracce di libertà che sono appunto i luoghi evidenziati dalle pietre di inciampo e da istallazioni, un progetto che ha visto la collaborazione dell'Anpi, del Liceo Artistico Palizzi, de L'Altritalia e del Comune”.

Il 7 ottobre presso l'Istituto Comprensivo D'Annunzio i ragazzi della III classe della scuola secondaria di primo grado incontreranno la scrittrice Erika Silvestri per parlare insieme del libro che gli studenti hanno acquistato e letto dal titolo “Il domani era venuto”. Si tratta della storia di due giovani partigiani. Sabato 8 ottobre invece sarà la volta della scuola primaria Rocco Carabba, e saranno le classi IV e V a dialogare con la scrittrice sui contenuti del libro “Il mio nome è Amal” storia di un ragazzo palestinese. “E' importante coinvolgere i giovani, i ragazzi, è fondamentale sensibilizzare le nuove generazioni alle vecchie e nuove resistenze”, conclude la presidente della sezione di Lanciano dell'Anpi.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano

Potrebbero interessarti

Domani sera alle 21.30 le esibizioni sul palco degli allievi dell'istituzione Civica che anche in questo anno scolastico 2023 2024 ha visto emergere tanti giovani talenti e ha fatto avvicinare alla musica persone di ogni età.

Domani, Venerdì 14 giugno sul palco del teatro “F. Fenaroli” di Lanciano.

È Giovanni Tocco del Liceo Scientifico Masci di Chieti il vincitore del premio. Alice De Marcellis, del Liceo scientifico Einstein di Teramo e Cecilia Di Nisio del Liceo Scientifico Masci di Chieti premiate come migliori studentesse

Si conclude un anno scolastico 2023 2024 di grandi soddisfazioni e novità per l'Istituzione civica guidata dal presidente Roberto De Grandis, Un percorso virtuoso che vede crescere questa realtà che permette agli allievi di superare i confini locali e regionali e di aprirsi al mondo.