Venerdì 01 Marzo 2024

Cultura

Lanciano, Giornate del FAI, sette itinerari tra Quadri, Fallo e Civitaluparella

12/10/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, Giornate del FAI, sette itinerari tra Quadri, Fallo e Civitaluparella

Ecco il programma delle Giornate di autunno, che si svolgeranno il 15 e 16 ottobre, proposte dalla Delegazione FAI di Lanciano nelle quali si accenderanno i riflettori sulla vallata del Medio Sangro.

C’è la natura che non ti aspetti, con contorno di arte rupestre, c’è un sito archeologico ignoto ai più, ci sono le opere della star del fumetto Tanino Liberatore,e, ancora, le case di Vip che nessuno si sognerebbe di trovare proprio lì, i graffiti a maglia che vestono di colore un intero borgo, e il fiume che di certi paesaggi è il dominus. E sopra tutto questo l’instancabile opera di ricerca della Delegazione FAI di Lanciano dell’inedito che il nostro territorio custodisce.

 

Si presenta così, denso di sorprese, il programma delle Giornate di autunno, che si svolgeranno il 15 e 16 ottobre, nelle quali si accenderanno i riflettori sulla vallata del Medio Sangro. Protagonisti sono i borghi di Civitaluparella, Quadri e Fallo, dove per l’occasione saranno aperti percorsi e siti abitualmente interdetti alle visite, come nella tradizione del FAI che specie nei due grandi appuntamenti di primavera e autunno mira a promuovere il patrimonio più sorprendente del Paese.

“La nostra Delegazione interpreta in maniera assai fedele lo spirito di queste Giornate - tiene a sottolineare la Responsabile Ersilia Caporale - impegnandosi tutto l’anno nella ricerca di luoghi, paesaggi, edifici che testimoniano l’inaspettata ricchezza che anche i paesi più piccoli possono custodire. La nostra è una costante caccia alla bellezza nascosta, che testimonia usi, costumi, tradizioni. Cerchiamo le storie che hanno fatto la storia dei nostri territori, portando in primo piano luoghi che non saranno mai inseriti nei pacchetti turistici”.

Per le Giornate di autunno, dunque, la Delegazione di Lanciano propone 7 itinerari suddivisi nei 3 borghi della Media Val di Sangro, che offrono esperienze diverse fatte di arte, natura, archeologia, testimonianze di antichi mestieri ed espressioni artistiche originali, come i fumetti del Maestro Tanino Liberatore a Quadri e le lavorazioni a maglia che diventano graffiti a Fallo.

Di seguito le aperture straordinarie previste per sabato 15 e domenica 16, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00.

QUADRI: 3 ITINERARI

𝗤𝗨𝗔𝗗𝗥𝗜 è il paese incastonato nella Valle del Sangro, circondato da torrenti, boschi e cascate, terra del pregiato tartufo bianco. Per la sua posizione era una delle tappe di ristoro dell’antico tratturo, il cammino principale della transumanza che partiva da Aquila per arrivare a Foggia dopo 244 km.

1) Trekking urbano, Cartiera, fumetti & Co. Appuntamento da non perdere con la rassegna di opere del famoso fumettista Tanino Liberatore, conosciuto in tutto il mondo come il disegnatore di “Rank Xerox”. Il percorso proposto, poi, porta dalla cascata del Parello all’antica Cartiera, passando per il suggestivo scenario del fiume Sangro.

2) Archeo trekking.. in direzione di Trebula: il cammino tutto all’interno della natura porta al solitario sito archeologico di Trebula dalla storia plurimillenaria di epoca sannitica e romana del III secolo a.C. dove si conservano i resti di un imponente tempio con la pavimentazione a lastre poligonali e un anfiteatro. All’interno dell’area archeologica sorgono le vestigia della chiesa medievale della Madonna dello Spineto.

3) Sentiero Natura “Il sentiero dei rifugi”: coniuga natura e storia questo percorso, che si snoda tra grotte utilizzate come ricoveri per i pastori. Le stesse, in località “Friscilluccie”, furono teatro di una strage nazista dimenticata: nel novembre 1943 i tedeschi in ritirata uccisero sei giovani di Quadri e Civitaluparella rifugiati in una grotta. L’eccidio va inquadrato negli avvenimenti storici del 1943 quando, dopo l'armistizio firmato dal governo Badoglio l'8 settembre con gli Alleati, che prevedeva la resa incondizionata dell'Italia, i tedeschi occupavano militarmente tutto il paese per contrastare l'avanzata delle truppe anglo americane sbarcate in Sicilia. Tra le strategie militari messe in campo dai tedeschi ci fu la demarcazione della linea Gustav che dal fiume Sangro al Volturno divideva l'Italia in due parti. Fu così che tutta la Val di Sangro divenne un teatro di guerra. Le incursioni delle SS tedesche, le ruberie, le rapine, le violenze e gli eccidi costrinsero la popolazione ad abbandonare le case dei paesi e a rifugiarsi nei boschi e nelle montagne.

FALLO: 2 ITINERARI Si caratterizza per essere il paese della Val di Sangro prediletto da celebri artisti hollywoodiani e personalità internazionali che lo hanno scelto come luogo di residenza.

1) Trekking Urbano, “Il Paese Hollywoodiano: è il percorso che conduce verso abitazioni non solo di residenti dove si conservano ancora memorie della civiltà contadina, ma anche di famosi artisti e personalità del cinema americano e francese che qui hanno comprato vecchie case ristrutturandole come. E’ il caso dell’attore prediletto di Quentin Tarantino, Michael Madsen, e del produttore premio Oscar Roger Frappier. Senza dimenticare le installazioni di Yarn Bombing, i graffiti a maglia, opere eseguite delle donne del paese, anche quelle residenti all'estero, che decorano con fili colorati abitazioni, piante, panchine ed oggetti. Tale esplosione è stata così dirompente che ha reso possibile la trasformazione di semplici oggetti di uso comune in vere e proprie opere di street art.

2) Sentiero Natura, “ Il sentiero dell’Acqua”: un meraviglioso scenario naturale per ammirare i ruderi del Mulino della Selva, il fiume Sangro che scorre imponente tra grossi bianchi massi rocciosi fino all'abitato di Villa Santa Maria dove ci si immerge nell’opulenza della natura che ha modificato la storia del paesaggio e dove sarà istituita prossimamente una riserva naturale regionale.

CIVITALUPARELLA: 2 ITINERARI Situato nell’alto di una grandiosa rupe di oltre 900 metri Civitaluparella ancora oggi appare una sorta di castello al centro di un contesto paesaggistico di boschi e fiumi. Lì dove nei secoli passati sorgeva il castello del feudatario Caldora, di cui restano alcuni reperti, si ammirano stupendi scenari che spaziano dalla Maiella ai circostanti paesi della Val di Sangro.

1) Trekking Urbano, “Il Museo diffuso nell’antico Borgo”: il Museo diffuso si mescola con lo spazio urbano e così la vecchia casa della contadina, il mattatoio e la vicina bottega del macellaio, il fabbro e molto altro ci faranno immergere in un antico vissuto.

2) Sentiero Natura “ Il sentiero delle pitture Rupestri”: in un contesto paesaggistico e ambientale eccezionale scopriremo i siti di Arte Rupestre con graffiti, pitture e grotte di epoca preistorica in compagnia dell’archeologo Tomaso Di Fraia che racconta la storia di questo sito dell’età del bronzo ma ancora semisconosciuto.

INIZIATIVE SPECIALI FALLO. Spettacolo Teatrale “Arturo lo Chef”, sabato 15 ore 17.00 in piazzetta Borgo Valle Vecchia. Spettacolo “Rime Toscibili” L’Abruzzese Fuori Sede, Domenica 16, ore 17.00 in Piazzetta Borgo Valle Vecchia. Mostra diffusa di arte moderna e contemporanea con spruzzi di passato, nelle strade, laboratori e cantine del paese.

QUADRI. Esibizione della Corale Trebula diretta dal M° Domenico Coccia, alle ore 15,00 di sabato 15 e domenica 16, presso il sito Archeologico di Trebula. Dimostrazione cinofila per cani da tartufo a cura della Associazione Ecologica Quadri, sabato 15 alle ore 16,00, domenica 16 alle ore 11,00, presso l'area verde in via Benedetto Croce, superato il ponte della cascata.

CIVITALUPARELLA. Lectio sull'arte rupestre preistorica in Abruzzo del Prof. Guido Di Fraia presso la Parete Manzi. Ore 12.00 di sabato 15 e domenica 16

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano

Potrebbero interessarti

Protagonisti i ragazzi delle Scuole Secondarie di primo grado degli Istituti Comprensivi “Don Bosco", "D’Annunzio" e "Don Milani" di Lanciano, che sono stati coinvolti in un percorso volto a sensibilizzare gli studenti sulle tematiche legate alle violenze sui minori.

Un progetto ideato e promosso dal presidente della Scuola civica di Musica De Grandis e sposato con interesse dall'assessorato all'Istruzione del Comune di Lanciano guidato dal dottor Angelo Palmieri

Lisa Di Giovanni, originaria di Teramo, è stata scelta dalla giuria per “lo straordinario contributo profuso nell’arricchimento e nella promozione della cultura e della ricerca nella Città di Roma”.

Al circolo Aternino sito di Pescara, nell'ambito di "Pescara in Arte", organizzata da Endas Abruzzo e curata dal critico d'arte Massimo Pasqualone, è stato presentato "Diamanti grezzi", il libro di Carlo Colucci. Il volume nasce dalla necessità di comunicare ai giovani seguendo la linea del cuore, e col cuore scritto.