Lunedì 19 Aprile 2021

Cultura

Aielli entra a far parte dell’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi

24/02/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Aielli entra a far parte dell’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi

Il piccolo centro marsicano, conosciuto in tutto il mondo come borgo abruzzese dei murales, ha dimostrato di aver intrapreso e realizzato iniziative e progetti degni di essere riconosciute e dunque valorizzate

Anche il Comune di Aielli viene riconosciuto come Comune virtuoso. L’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi ha accettato, infatti, la candidatura del Comune marsicano facendolo di fatto entrare nella lista di quei comuni italiani che si contraddistinguono per le buone pratiche promosse ed intraprese sul proprio territorio e degne di essere “copiate” sul territorio nazionale.

Il piccolo centro marsicano, salito ormai alla ribalta, ha dimostrato di aver intrapreso e realizzato iniziative e progetti degni di essere riconosciute e dunque valorizzate e, perché no, poter essere di esempio per altri enti locali a livello nazionale.

Il sindaco Enzo Di Natale commenta: “Siamo orgogliosi di poter rientrare in questa rete amplificata di Enti locali del territorio nazionale e per questo ringraziamo l’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi e il presidente Marco Boschini per aver accettato la nostra candidatura. In questi anni non abbiamo avuto timore di osare, abbiamo amministrato cercando di promuovere e valorizzare al massimo il nostro paese e il nostro territorio. L’associazione nazionale dei comuni virtuosi, sarà un ulteriore “megafono” a livello nazionale narrando le buone pratiche che il nostro comune ha messo in atto e che continuerà a proporre."

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Provincia di L'Aquila

Potrebbero interessarti

Poste le basi per una possibile collaborazione finalizzata alla realizzazione di eventi culturali per la promozione del territorio pescarese.

Dopo il grande successo, con oltre 300 iscrizioni realizzate nella scorsa primavera, tornano i laboratori di innovazione audiovisiva e digitale di “Leo City”, progetto finanziato dal “Piano Cultura Futuro Urbano - Scuola Attiva la Cultura”, uno strumento del MiBAC che nasce per promuovere iniziative culturali nelle periferie delle città metropolitane e nei capoluoghi di provincia di tutta Italia.

Il quartiere, dove vivono 500 cittadini, 180 famiglie con 70 minori, grazie al progetto diventerà il primo sito Urban Land Art d'Abruzzo.

Lo fa sapere il Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio di Chieti che il 9 febbraio scorso, aveva fatto richiesta di accesso agli atti per conoscere lo stato della pratica.