Giovedì 20 Giugno 2024

Cronaca

Tragedia a Villetta Barrea, avvocatessa romana muore dopo avere ingerito nitrito di sodio

07/06/2024 - Redazione AbruzzoinVideo
Tragedia a Villetta Barrea, avvocatessa romana muore dopo avere ingerito nitrito di sodio

La Procura ha aperto un'inchiesta. Sarà l'autopsia a fare luce sulla morte della donna che lascia due figli

Isabella Settanni, avvocatessa romana di 52 anni, è deceduta nel pomeriggio di oggi dopo aver ingerito nitrito di sodio. La donna si trovava in un ex agriturismo, ora adibito ad abitazione, situato lungo la strada che conduce a Passo Godi.

Al momento della tragedia, la Settanni era sola in casa. Secondo una prima ricostruzione dei fatti condotta dai carabinieri, l'avvocatessa ha perso i sensi mentre si trovava da sola. L'allarme è stato lanciato da una collega della donna, preoccupata dopo aver ricevuto un messaggio in cui la Settanni le comunicava di sentirsi poco bene. Non riuscendo a mettersi nuovamente in contatto con lei, la collega ha deciso di chiamare i sanitari.

Giunti sul posto, i soccorritori hanno tentato a lungo le manovre di rianimazione, ma purtroppo per Isabella Settanni non c'è stato nulla da fare. Il sostituto procuratore della Repubblica di Sulmona, Stefano Iafolla, ha immediatamente aperto un fascicolo contro ignoti per fare luce sulla vicenda e ha disposto il trasferimento della salma all'ospedale San Salvatore dell’Aquila, dove nei prossimi giorni verrà eseguita l’autopsia. Isabella Settanni lascia due figli. Si attendono i risultati delle indagini per comprendere meglio le circostanze di quanto avvenuto.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Nel fine settimana appena trascorso, la Polizia di Stato di L’Aquila ha intensificato i controlli stradali per contrastare l’eccessiva velocità e i comportamenti scorretti, specialmente da parte di numerosi motociclisti che, durante il periodo estivo, preferiscono le strade di montagna della provincia.

Tre giovani, due di origine egiziana e uno tunisino, sono stati trovati in possesso di circa 40 grammi di hashish e denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Il Col. Iadarola ha presentato l’inno ufficiale della fondazione, il brano “Non Avere Paura…Di Te”, una melodia composta, nella musica e nel testo ed interpretata live dallo stesso autore, l'Appuntato Giorgio Di Pietrantonio del Comando Provinciale Chieti.

Sequestrate piantagioni di cannabis coltivata in casa, pasticche di superdroga "blue punisher" e panetti di hashish e cocaina nascosti sul tetto