Sabato 16 Ottobre 2021

Attualità

Pnrr, via libera da cabina di coordinamento a riparto 1,7 mld per aree crateri sismici

30/09/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Pnrr, via libera da cabina di coordinamento a riparto 1,7 mld per aree crateri sismici

Il presidente della regione Abruzzo Marco Marsilio: un'opportunità storica per l'Abruzzo interno.

La Cabina di Coordinamento dei due crateri sismici 2009-2016 ha approvato la ripartizione dei fondi del piano complementare al PNRR: un miliardo e 780 milioni di euro, dei quali 700 per il rilancio economico e il sostegno alle imprese del cratere. “Abbiamo ottenuto un incremento delle risorse destinate alla viabilità principale e secondaria. Una misura inizialmente molto marginale, penalizzata dalla filosofia di fondo del PNRR che, in nome della transizione digitale e ambientale, non prevede le strade tradizionali tra i suoi obiettivi. Il rischio era di ritrovarsi a spendere molte risorse, magari polverizzate in centinaia di piccoli interventi, per un territorio che rimarrebbe inaccessibile e difficile da raggiungere e da vivere." dice Il presidente della regione Abruzzo, Marco Marsilio, a margine della partecipazione alla Cabina di Coordinamento.

"Per l’Abruzzo sono previste le progettazioni e primi lotti funzionali del V lotto della L’Aquila-Amatrice, che quindi procederà oltre Montereale (dove è attualmente il cantiere del IV lotto) e della Pedemontana Teramo-Ascoli, dove verranno studiate le diverse soluzioni progettuali possibili. Sono opere fondamentali lungamente attese e mai messe davvero in cantiere. Finisce il tempo delle chiacchiere: finalmente si parte davvero. - continua il governatore - Il Ministro Giovannini, interpellato durante queste settimane di negoziato, ha assicurato su mia esplicita richiesta che – grazie a queste progettazioni che andiamo a finanziare – il Mims inserirà nei Contratti di Programma dell’Anas il finanziamento dell’intero intervento con fondi ordinari di Bilancio. Lo stesso avviene per la ferrovia: la Terni-Sulmona sarà trasformata a idrogeno, e il fondo finanzierà al 50% l’intervento per realizzare le centrali di produzione e distribuzione dell’idrogeno ‘verde’ che alimenterà la linea, una delle quali è prevista a L’Aquila. Per L’Aquila, sarà previsto il Centro nazionale del Servizio Civile (riutilizzando gli immobili del Progetto CASE) e la Scuola tecnico-amministrativa della Pubblica Amministrazione, già annunciata dallo stesso Presidente Draghi. A Teramo sorgerà uno dei 4 centri di Alta Formazione e Ricerca scientifica. Un programma complesso e articolato, che prevede molti altri interventi, capace di delineare una possibilità di svolta epocale per le aree interne, quantomeno quelle nel perimetro dei crateri sismici” Conclude  il Presidente Marco Marsilio.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Si attende la conferma per l'apertura del tavolo nazionale al Mise anche della vertenza Riello di Cepagatti.

Il primo passo: rimozione di rifiuti e ruderi trovati nel Comparto 5

Rispoli e Giammarino: “Appaltati gli interventi alla scuola primaria di Porta Sant’Anna, manutenzione, messa in sicurezza ed efficientamento energetico per 340.000 euro”

Resi possibili dal contributo di 80.905€ ottenuto dal Ministero dell'Economia e dal Ministero per il Sud per la realizzazione di infrastrutture sociali.