Mercoledì 23 Settembre 2020

Attualità

Pescara, Il Conservatorio D'Annunzio sarà ampliato nell'ex scuola media di via Saffi

13/09/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Pescara, Il Conservatorio D'Annunzio sarà ampliato nell'ex scuola media di via Saffi

Conferenza stampa a Pescara del Comune, alla presenza del presidente del consiglio regionale Sospiri, per ufficializzare il finanziamento di 10 milioni di euro giunti dal ministero dell'istruzione.

“L’ampliamento del Conservatorio di Pescara ‘Luisa D’Annunzio’ nell’ex scuola media di via Saffi rappresenta un’occasione unica, irripetibile, straordinaria per realizzare nel capoluogo adriatico il primo Campus della musica e della formazione musicale, dotato di un Auditorium, Biblioteca specializzata, sala di registrazione e di ogni altra innovazione del settore. Compito del Comune è ora quello di accelerare quanto più possibile le procedure per cantierare al più presto quei 10milioni di euro di contributi arrivati dal Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca ”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri nel corso della conferenza stampa convocata dal Comune di Pescara con il sindaco Carlo Masci per ufficializzare il finanziamento. Presenti stamane, oltre al sindaco Masci, anche gli assessori Maria Rita Paoni Saccone per la Cultura, Alfredo Cremonese per il Turismo, Gianni Santilli per la Pubblica Istruzione e Luigi Albore Mascia per i Lavori pubblici, con i consiglieri comunali Massimo Pastore e Manuela Peschi e il nuovo Presidente del Conservatorio, Maurizio Di Nicola e il direttore Alfonso Patriarca, con il suo predecessore Massimo Magri.

 

“La grande intuizione che oggi ci ha permesso di raggiungere un risultato importante risale alla giunta Albore Mascia-assessore Seccia – ha ricordato il Presidente Sospiri -, che esercitò la prelazione sull’ex scuola Media di via Saffi, ormai dismessa, permettendo poi al Conservatorio di produrre un progetto da 10milioni di euro per recuperare quello che è ormai diventato un rudere, che io stesso feci murare per impedire le incursioni dei vandali dall’esterno e quindi danni più gravi sotto il profilo infrastrutturale. E abbiamo sempre sostenuto con forza la volontà di assegnare l’edificio al Conservatorio, per l’ulteriore ampliamento di un’Istituzione musicale di assoluto rilievo che ogni anno sforna talenti e forma professionisti delle sette note. E il progetto finanziato, che vedrà il Comune giocare il ruolo di stazione appaltante, è straordinario: l’intervento prevede la realizzazione di nuove aule per la didattica, studi di registrazione, laboratori musicali, spazi di ristoro e accoglienza, bookshop, luoghi per l’esecuzione di musica dal vivo, pop, jazz, un Hub per il co-working nel settore musicale, e poi ancora una biblioteca specializzata-audioteca di 1.485 metri quadrati, e un Auditorium da 500 posti, modulabile, che si estenderà su 9.979 metri quadrati. Ora l’imperativo è di fare presto: il Comune di Pescara deve accelerare al massimo le procedure per passare dal progetto alla fase di realizzazione per dare a Pescara una struttura formativa all’avanguardia”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Scuola

Potrebbero interessarti

L'assessore regionale dopo l'incontro con il Mise: "L'Azienda ha deciso di non avvalersi della Cassa Covid, una decisione che contestiamo"

Interruzione del servizio idrico nella giornata di mercoledì prossimo 23 settembre dalle 8.00 alle ore serali della stessa giornata.

Valerio De Vincetiis: il Polo impiantistico C.I.V.E.T.A. non versa assolutamente in uno stato di abbandono e non è, nella maniera più assoluta, territorio di conquista.

Un incontro per fare un quadro completo della situazione "scuole in città" in vista della riapertura prevista il 24 settembre.