Marted 22 Giugno 2021

Turismo e Natura

A Giugno a Montesilvano il Treno storico Mare Monti fino a Roccaraso

22/05/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
A Giugno a Montesilvano il Treno storico Mare Monti fino a Roccaraso

Un viaggio che unisce la costa abruzzese e gli spettacolari paesaggi del massiccio della Majella, attraverso un suggestivo percorso ferroviario, la cosiddetta Transiberiana d’Italia

Presentata la linea Mare e Montesilvano, Treno storico che partirà il 27 giugno da Montesilvano per raggiungere Roccaraso. Un viaggio che unisce la costa abruzzese e gli spettacolari paesaggi del massiccio della Majella, attraverso un suggestivo percorso ferroviario, la cosiddetta Transiberiana d’Italia, che si arrampica tra monti, altipiani e vallate alla scoperta di piccoli borghi che custodiscono la storia e le tradizioni dell’Abruzzo più autentico.

 

 

I viaggiatori saranno accolti presso la stazione di Montesilvano dagli operatori del Consorzio Turistico Montesilvano.
 Il treno attraverserà le stazioni intermedie di Pescara, Chieti, Pratola, Peligna e Sulmona per giungere Campo di Giove, antico borgo incastonato nello splendido territorio del Parco Nazionale della Majella, dove sarà possibile approfittare della sosta lunga per visitare il centro storico (distante soli cinque minuti a piedi), la splendida Piazza Duval e Palazzo Nanni.

Il viaggio in treno proseguirà verso Roccaraso dalla cui stazione, percorrendo via Roma e Piazza Leone, è possibile raggiungere in pochi minuti il centro del paese allestito, per l’occasione, con stand enogastronomici. I passeggeri del Treno storico avranno, infine, la possibilità di partecipare ad ulteriori escursioni, tra cui la visita al vicino borgo di Pescocostanzo.

Le corse si svolgeranno domenica 25 luglio, giovedì 19 agosto e domenica 5 settembre. La partenza dalla stazione di Montesilvano è prevista alle 8,57, l’arrivo a Roccaraso alle 13,05 e il ritorno alle ore 20,10. Alla conferenza stampa, nel Museo del Treno, erano presenti il sindaco Ottavio De Martinis, il sindaco di Roccaraso Francesco Di Donato, il presidente del Consorzio Turistico Montesilvano e gestore dello IAT Silvio Raciti, il responsabile del Servizio Materiale e Trazione della Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane Claudio Calvelli, l’assessore al Turismo Deborah Comardi, il presidente della commissione Turismo Adriano Tocco, Renzo Gallerati e Antonello Lato di Acaf, la quale sosterrà gli eventi organizzati sotto la tettoia prima della partenza e al ritorno del treno, e Daniela Renisi di Federalberghi. .

"Per Montesilvano, Roccaraso e per tutto l’Abruzzo è una grande opportunità – spiega il sindaco Di Donato - ed è il primo segnale concreto di sinergia tra i territori. Il Treno Mare e Monti è un’offerta turistica che unisce le bellezze che abbiamo in questa regione: dalla montagna al mare. Faccio i miei complimenti all’amministrazione comunale di Montesilvano per aver lavorato a questa lungimirante progetto insieme al Consorzio Turistico. Spero che possa essere la partenza di un treno, che non possiamo perdere, il treno dell’unione di questi territori tra entroterra e mare. Dobbiamo avere tutti la forza, come regione, di mettere da parte i campanilismi, offrendo dei pacchetti turistici come questi".

"Siamo orgogliosi – dice il presidente del CTM Silvio Raciti - di presentare il Treno storico Mare e Monti, che finalmente partirà da Montesilvano con quattro date diverse, una ogni mese estivo, per mostrare le bellezze delle località interne.

Da Montesilvano accoglieremo i nostri ospiti a da qui partiremo alla scoperta dell’entroterra facendo conoscere non solo Roccaraso. Stiamo già arricchendo l’offerta con delle proposte di intrattenimento sia a bordo sia nelle varie tappe. Forniremo un servizio completo per ogni tipo di esigenza al fine di rendere la giornata indimenticabile".

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Montesilvano

Potrebbero interessarti

Il sindaco: iniziativa che ha valore turistico importante per tutta la regione

Il sindaco di Fossacesia lo ha affermato nel corso della cerimonia di consegna dell'ambito riconoscimento che si è svolta ieri a Pescara e che ha visto il comune ricevere il vessillo della Fee per la ventesima volta.

Il 24 Giugno prossimo, dopo gli interventi di messa in sicurezza e nel rispetto delle norme anticovid, le grotte carsiche, che si trovano a San Demetrio ne' Vestini, torneranno ad estasiare i turisti e chi vorrà ammirarle.

Oggi, presso la sede del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, è stato sottoscritto l’accordo di programma con il quale la Regione Abruzzo affida allo stesso Parco la gestione della Foresta Demaniale Regionale Chiarano-Sparvera.