Lunedì 06 Febbraio 2023

Sport

Gli arbitri abruzzesi si radunano a Montesilvano

08/01/2023 - Redazione AbruzzoinVideo
Gli arbitri abruzzesi si radunano a Montesilvano

Terminata la pausa natalizia, ripartono i campionati di calcio regionali e provinciali. Oltre alle società calcistiche, anche gli arbitri abruzzesi sono pronti a tornare in campo e lo fanno testando la propria preparazione atletica e tecnica.

Al Campo Sportivo “Speziale” di Montesilvano si sono ritrovati oltre 130 arbitri ed assistenti impegnati nelle massime categorie regionali guidati dal Presidente del Comitato Arbitri Abruzzese Giuseppe De Santis, assieme ai suoi collaboratori.

Tutti i ragazzi e le ragazze, in un clima di massima serenità, sono riusciti a superare brillantemente i test atletici, confermando l’ottimo stato di forma che tutti hanno già mostrato nelle gare dirette fino ad ora. 

Dalla seconda parte della mattinata, il gruppo si è spostato al “Grand Hotel Adriatico” per il proseguimento dei lavori. La prima sessione in aula è stata curata da Luca Ciancaleoni, componente del Settore Tecnico Arbitrale, che ha sottoposto al folto gruppo una serie di video, favorendo così il dialogo ed il confronto sui vari falli e le decisioni da assumere per ogni tipologia di contatto di gioco.

Gianluca Bianco, vice Presidente del Comitato Arbitri Abruzzo, prima della pausa pranzo ha invece analizzato alcuni episodi fallosi del campionato di Eccellenza in cui i calciatori utilizzano i gomiti in maniera scorretta, fornendo agli arbitri una linea guida da seguire nelle gare che si troveranno a dirigere.

I lavori sono ripresi nel primo pomeriggio con i quiz tecnici che hanno dimostrato l’ottima preparazione dal punto di vista regolamentare degli arbitri ed assistenti. La parola è passata poi a Luciano Spadaccini, collaboratore per le designazioni degli Osservatori Arbitrali, che ha svolto una sessione di match analysis sul management in campo, visionando alcuni episodi che gli stessi direttori di gara hanno segnalato a Spadaccini e cercando di capire dai diretti interessati le motivazioni che hanno portato ciascuno ad assumere o meno un determinato atteggiamento.

Sono intervenuti brevemente Alessandro Di Berardino e Fabrizio Acciavatti della LND Abruzzo che hanno portato il loro saluto e quello del Presidente Memmo. Hanno entrambi ribadito quanto sia importante l’operato degli arbitri per garantire la giustizia e l’equità nei campionati. “La Lega -sottolinea Di Berardino- ha intensificato in questi ultimi anni il rapporto tra la dirigenza AIA e LND. In particolare promuovendo incontri periodici con i dirigenti delle società calcistiche per fornire una maggiore conoscenza del regolamento e garantire la sicurezza dei direttori di gara su ogni campo”.

Hanno chiuso la serie di incontri Bagnoli e Gregoris, componenti del Comitato Regionale, che hanno parlato il primo della collaborazione tra arbitri ed assistenti, il secondo della gestione delle gare con un focus particolare su quelle di prima categoria.

Presenti, come invitati, anche alcuni giovani arbitri selezionati dalle 8 sezioni abruzzesi che hanno avuto modo di partecipare ai lavori insieme ai colleghi regionali oltre ad alcuni Presidenti e dirigenti che hanno seguito con interesse lo svolgimento del raduno e hanno espresso apprezzamento per l’organizzazione e la gestione dell’evento.

 

 

 

Pienamente soddisfatta dall’ottima riuscita del raduno la squadra del Comitato Regionale Arbitri che ha evidenziato la qualità del gruppo a garanzia di una proficua ripresa dei campionati.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Montesilvano

Potrebbero interessarti

Tra le novità introdotte per esaltare la spettacolarità della corsa è l’aggiunta di una fascia di partenza dedicata a sole atlete donne (iscrizione gratuita) con almeno 15 partenti.

Una grande festa dello sport quella che è andata in scena sabato 14 gennaio, alla Sala Polifunzionale della Provincia di Teramo.

Lo annuncia il consigliere regionale del M5S Fedele: grazie a un mio emendamento anche la regione Abruzzo farà la sua parte nella realizzazione di un centro sportivo all'avanguardia

Sono un’ottantina le società (circa 1.600 gli atleti praticanti) regolarmente affiliate agli organismi sportivi riconosciuti dal Comitato Italiano Paralimpico.